Erp, procede programma riqualificazione

Procede speditamente la fase attuativa del programma “Sicuro, verde e sociale” che consentirà di riqualificare oltre 2.700 gli alloggi di Edilizia residenziale pubblica.

Firenze: E' stata infatti trasferita ai soggetti gestori la prima tranche del finanziamento assegnato: si tratta di 14 dei 93 milioni assegnati, pari al 15%. Così prevedeva il cronoprogramma. Il piano, finanziato dal Next Generation EU nell’ambito del Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – Fondo Complementare), prevede un ampio sistema di misure finalizzate all'efficientamento energetico, all'adeguamento sismico e alla riqualificazione del patrimonio ERP della Toscana.

“Stiamo rispettando perfettamente la tempistica prevista e il piano comincia ad entrare nella sua fase più operativa", evidenzia l’assessora regionale alle politiche sociali Serena Spinelli. "Si tratta di un lavoro di squadra tra tutti i soggetti coinvolti, la Regione, i Comuni, i soggetti gestori del patrimonio Erp, che dovrà continuare a essere il più possibile sinergico ed efficace. Questo è primo segnale positivo di un percorso che proseguendo così nel giro di 4 anni consentirà di avere una grande fetta dei nostri alloggi Erp completamente riqualificati, più accoglienti, verdi, sostenibili e sicuri, recuperando alloggi e riducendone anche i costi di gestione”. “Sicuro, verde e sociale”, insieme alle misure finanziate dalla Regione per oltre 30 milioni negli ultimi 3 anni destinate alla manutenzione del patrimonio ERP, porterà ad un importante rinnovamento degli edifici e degli alloggi interessati, sia in termini di sicurezza che di efficienza energetica, consentendo sia un minore impatto delle emissioni in atmosfera, sia una maggior qualità interna e minori costi di gestione.

Superato questo primo passaggio attuativo, le successive scadenze prevedono entro il 2022 la pubblicazione da parte delle stazioni appaltanti dei bandi di gara per la realizzazione dei lavori ed in seguito, per il secondo trimestre 2023, la consegna e l’avvio dei lavori. Tutte le opere dovranno essere concluse entro il mese di marzo del 2026.