Eroica juniores 2021.jpgMartin Svrcek ha vinto a Montalcino la prima Eroica Juniores – coppa Andrea Meneghelli, battuto in volata Giulio Pellizzari con il quale ha diviso gli ultimi trenta chilometri di gara.

Montalcino (SI): Viene da Zilina, in Slovacchia, il vincitore della prima edizione di Eroica Juniores - coppa Andrea Meneghelli disputata oggi tra Siena e Montalcino. Si tratta di Martin Svrcek e corre per il team Franco Ballerini.

Ha vinto battendo in volata Giulio Pellizzari dell’UC Foligno con il quale lo slovacco ha diviso le fatiche degli ultimi trenta chilometri di percorso: “Questa è la mia sesta vittoria stagionale – ha dichiarato Svreck dopo l’arrivo – e sono molto contento. Ho vinto anche ieri una cronometro individuale di 18 chilometri a Cotignola, in provincia di Ravenna – Qui a Eroica Juniores ho trovato un avversario molto bravo come Giulio Pellizzari con il quale ho lottato fino al traguardo.

Nel finale ci siamo stretti la mano perché ci siamo affrontati con grande lealtà. Sapevo di essere un po’ più veloce del mio avversario, dunque ho aspettato fin quasi al traguardo”. “In effetti - ha aggiunto Giulio Pellizzari, comunque molto soddisfatto per il secondo posto in una corsa che nasce già classica - sapevo di essere battuto allo sprint così ho provato a staccare Martin Svrcek lungo la salta finale ma non sono riuscito”.

Torniamo così dal vincitore che da tempo puntava a vincere questa corsa: “Appena saputo di Eroica Juniores ho pensato a vincerla – ha dichiarato Martin Svrcek – L’ho studiata un mese intero e alla fine il mio sogno si è realizzato. Sono felice di aver vinto la prima edizione di una corsa che nasce già importantissima”.

La cronaca racconta di una prima parte di gara piovosa con il gruppo compatto; poi una fuga a due che si è sviluppata lungo il terzo settore, di quattro, di strada bianca. Poi la selezione con i distacchi finali favoriti dall’ultimo settore di strada bianca, quello di Argiano, la stratta di mano tra Martin Svrcek e Giulio Pellizzari a tre chilometri dall’arrivo e lo sprint lungo il basolato che porta all’arrivo di piazza del Popolo, il salotto più bello di Montalcino.
Sono stati 176 i corridori partiti da Siena; sono stati 73 i corridori – sarebbe meglio dire “maschere di fango a pedali” all’arrivo a Montalcino.

“Oggi abbiamo visto una gara di grande ciclismo interpretato da giovani bellissimi. Ma direi che tutti sono stati straordinari nell’impegno che hanno messo sin dalla partenza da Siena. Ecco la più bella gioventù – ha dichiarato felicissimo Giancarlo Brocci -ideatore de L’Eroica” a cui ha fatto seguito Franco Rossi, presidente di Eroica Italia ssd: “Tutto è andato a meraviglia, soprattutto i ragazzi sono stati magnifici. E’ stato il modo migliore per ricordare Andrea Meneghelli e per onorare i valori di Eroica. Ringrazio tutti i volontari e tutti quelli che hanno prestato il loro impegno nell’organizzazione di questa prima edizione. E’ stato un lavoro comune di tante persone, autorità e Istituzioni. Sicuramente questo diverrà un appuntamento fisso in calendario. Ora noi di Eroica diamo appuntamento a tutti il prossimo 30 maggio per Eroica Montalcino”
 
Ordine d’arrivo
1. Martin Svrcek (Team Franco Ballerini) km 109 in 3h57’ media km/h 36,95; 2. Giulio Pellizzari (UC Foligno); 3. Alessandro Romele (Ciclistica Trevigliese) a 2’40”; 4. Pietro Mattio (Vigor Cycling Team) a 2’50”; 5. Maurizio Cetto (Assal Stefen Omap) a 3’; 6. Nicolo’ Severa (Team Coratti As Roma); 7. Matteo Scalco (Borgo Molino Rinascita Ormelle) a 3’05”; 8. Alessandro Pinarello (Borgo Molino Rinascita Ormelle) a 3’15”; 9. Carlos Garcia Trejo (Ar Monex Pro Cycling Team) a 3’25”; 10. Federico De Paolis (Team Franco Ballerini) a 3’37”