Con a fianco la fida Susanna Mazzetti puntava ad un risultato di prestigio a cinque anni dal trionfo con la Ford Fiesta R5. Non è stata una gara fortunata per il driver follonichese. Prospettive per il 2022, al via con una Wrc.

di Gianni Mancini

Follonica: Trofeo Maremma, la gara di casa, che in passato gli ha dato molte soddisfazioni, come il trionfo nel 2015 con la Ford Fiesta R5, quindi l'obiettivo di Alessio Santini, alla vigilia, era quello di centrare un risultato di prestigio. Ma le cose non sono andate bene per il driver follonichese, la fortuna non è stata dalla sua parte e alla fine si è dovuto accontentare del quinto posto assoluto.
Santini, con Susanna Mazzetti, arano arrivati al 44° Trofeo Maremma con dei risultati che facevano ben sperare, come il terzo posto assoluto al Rally di Casciana Terme dove per la prima volta guidava la Wolkswagen Polo R5, con tutti i presupposti per conquistare nella gara di casa un verdetto di prestigio, invece è arrivato solo un quinto posto lontano dal podio.

D. Alessio Santini, deluso?
“Non più di tanto. Consapevole dei miei mezzi e con un fondo stradale in parte umido, avevo capito che era molto difficile andare oltre. Avevamo provato la gara con il fondo asciutto ed era tutto ok. La fortuna non è stata dalla nostra parte”.

D. Quanto era importante questa edizione del Maremma?
“Molto, ci tenevo moltissimo, dopo la vittoria del 2015 e gli ottimi piazzamenti degli ultimi anni, l'amarezza e anche la delusione anche se non più di tanto”.

D. Quale sarà il futuro di Santini, a partire dalla prossima stagione?
“L'obiettivio è quello di salire su una Wrc, da tempo che ci penso, spero veramente di farcela”.

In bocca al lupo Alessio e Susanna.