Ceccarelli Grosseto16lug20 atletica.jpgSuccesso per la manifestazione di rientro al campo Zauli: si migliorano Ceccarelli nell’alto e Napolitano sui 1500 metri, ok il martellista Bigazzi.

Grosseto: Bentornata atletica a Grosseto. Le prime gare dopo il lockdown, al campo Zauli del capoluogo maremmano, sono un successo sotto ogni punto di vista: quello organizzativo in una manifestazione che si è svolta in ordine e in sicurezza, allestita dall’Atletica Grosseto Banca Tema del presidente Adriano Buccelli, e di partecipazione con circa 200 iscritti provenienti da tutta la regione.

Napolitano_16lug20 atletica.jpgMa soprattutto per i risultati, con molti atleti già in ottima condizione di forma. Come il giovane saltatore in alto Leonardo Ceccarelli, che supera la quota di 1.89 alla seconda prova. Si conferma in ascesa il 18enne seguito dal tecnico Alessandro Moroni, migliorando di un centimetro il record personale per il secondo posto in gara. Applausi anche per i lanciatori: Lorenzo Bigazzi vince e convince nel martello juniores con 54.38, a un paio di metri dal suo primato. Una misura superiore alle aspettative, visto che è ancora in fase di carico nella preparazione, e che fa ben sperare per questa stagione.

Buone prestazioni anche degli altri specialisti allenati da Francesco Angius: il martellista Matteo Macchione, arrivato a 51.87 con l’attrezzo assoluto, e il 18enne discobolo Matteo Pittau, che torna sopra i quaranta metri con 40.24 piazzandosi secondo. Brilla poi la mezzofondista Elisa Napolitano, protagonista di un netto progresso nei 1500 metri: 4 minuti, 59 secondi e 49 centesimi il crono della 16enne maremmana, cresciuta sotto la guida di Claudio Pannozzo e sesta al traguardo. Si fa notare tra i tanti biancorossi, nel team guidato dal direttore tecnico Fabio Olivelli, anche l’allieva Ilaria Furi, classe 2003, che si porta a 5.21 nel salto in lungo (terza posizione), invece nei 100 metri il coetaneo Edoardo Cipriani scende a 11”68 per il settimo posto.

Bigazzi_Grosseto16lug20 atletica.jpgE sono già fissati i prossimi appuntamenti a cominciare dal 5 settembre, stavolta allo stadio Zecchini, per una nuova riunione regionale che servirà come ultimo test prima del grande evento di quest’anno: i campionati italiani juniores (under 20) e promesse (under 23) dal 18 al 20 settembre con tutti i migliori giovani talenti del panorama nazionale, sulla pista azzurra del principale impianto cittadino.

Gli altri risultati. Uomini. 100: 11° Federico Fabbri 12”12, 15° Lorenzo Iozia 12”29, 21° Filippo Fabbri 13”28; 400: 4° Federico Fedi 53”49; 1500: 12° Salvatore Sbordone 4’25”55, 14° Alessandro Galatolo 4’32”39, 15° Alessandro Repola 4’33”75, 21° Sergio Mori 4’52”86, 22° Michele Alocci 4’53”64, 25° Stefano Avanzati 5’15”06; 110 ostacoli allievi: 4° Tommaso Bianucci 17”31, 6° Luca Germelli 17”76; alto: 5° Marco Franci 1.60 pb; disco juniores: 4° Lorenzo Fè 19.60.

Donne. 100: 3. Eleonora Di Gaetano 13”43, 4. Gaia Tedde 14”07, 7. Laura Galardini 14”36; 400: 2. Carolina Ferrari 1’07”95, 3. Anna Petri 1’11”12, 4. Giulia Lucetti 1’11”87; 1500: 9. Debora Marzullo 5’40”22; lungo: 6. Chiara Capecchi 4.31.

Cadetti. 80: 5. Leonardo Bernazzi 10”30 pb, 6. Tommaso Bologni 10”35 pb; 1000: 3. Mirko Contini 2’59”69 pb, 5. Mattia Piatto 3’00”44 pb, 7. Leonardo Perugi 3’02”98 pb, 13. Samuele Giusti 3’13”11 pb, 14. Matteo Topada 3’20”89, 15. Tommaso Tonelli 3’37”68 pb; lungo: 1. Romeo Monaci 5.69, 2. Daniele Bardelli 5.07 pb, 3. Yves Serafini 4.94 pb.

Cadette. 80: 2. Giulia Colli 10”63, 7. Luna Citerni 11”20, 14. Ilaria Regina 11”77; 1000: 3. Zoe Orsolini 3’08”93 pb.