handball grosseto solari.jpgGrosseto: Vittoria sofferta quella dei maremmani sull'Arezzo che ha condotto la partita per quasi tutto il tempo regolamentare. Fatali gli ultimi cinque minuti per gli aretini che vedono sfumare così la vittoria.

L'Arezzo ha condotto ampiamente la partita soprattutto nel primo tempo dove il Grosseto ha accusato uno svantaggio anche di 8 lunghezze. Comunque i ragazzi di Stefano Chirone non hanno mollato mai ed hanno lottato per tutta la partita e nel secondo tempo con una difesa molto più forte, aiutata da alcuni decisivi interventi del portiere , sono riusciti ad arginare il gioco spumeggiante dei locali, che forse ha pagato il dispendio di energie messe in campo nella prima frazione.

I maremmani dal canto loro hanno avuto la forza di crederci sempre, spinti dal loro coach Stefano Chirone, e di rimanere agganciati ai padroni di casa, punto a punto, quando li hanno ripresi. Il pareggio è avvenuto negli ultimi cinque minuti quando, conquistato il 31 pari, i biancorossi grazie a due azioni difensive decisive sferravano due ripartenze micidiali arrivando a rete e concludendo per il più due, sul punteggio di 33 a 31. A chiusura di finale il goal di Kellner che segna il 34 a 31, a 6 secondi dalla fine.

Soddisfazione per la gran rimonta e la vittoria finale in casa Grosseto Handball. Bravi tutti, a partire dal gradito rientro di Sbardellati al centro del gioco grossetano. In evidenza il numero 10 del Grosseto, Francesco Pio del giudice, mattatore dell'incontro con 15 reti, in linea con la media realizzativa delle prime due partite, veramente una performance notevole la sua. A segno anche le ali, De Florio, su tutti, molto convincente la sua prova, Nunziatini, pungente dalla destra e infine Grechi, anch'egli in evidenza. Anche Sclano, reduce da un infortunio, Kellner, Sbardellati e Baccetti, affondano l'Arezzo con le loro reti.