Lo sottolinea il presidente della  Maremma Corse 2.0, Marco Federighi. "Le nuove norme per la sicurezza ci hanno stressato ad oltranza. Un bilancio positivo ma con un grande sforzo grazie ad una squadra alla quale non posso dire che grazie".

Confermata per il 2020  l'organizzazione delle tre manifestazioni.

di Gianni Mancini


Follonica: Il 2019 è stato unn anno molto intenso per la scuderia Maremma Corse 2.0, impegnata su più fronti: dal Rally delle Colline Metallifere e della Val di Cornia, alla coppa Città di Lucca ed infine con il Trofeo Maremma, un stagione di grandi impegni e soprattutto di grandi soddisfazioni. Ne parliamo con il presidente della scuderia Maremma Corse 2.0, Marco Federighi.

“Il bilancio è di gran lunga positivo - sottolinea il presidente Federighi -, organizzare tre gare in appena sei mesi, è stato molto impegnativo, per noi è stato uno sforzo notevole stressati dalle nuove norme per la sicurezza, veramente estreme, in particolare per il Trofeo Maremma, richieste dalla Questura e Prefettura du Grosseto”.

Quali considerazioni da fare presidente?
“Richiedere la distanza è giusto ma non oltre cento metri al passaggio dei concorrenti, come è accaduto al Castagno di Gavorrano, a Boccheggiano. Andare a vedere il rally deve essere un divertimento e con queste nuove regole l'interesse degli sportivi si è affievolito, tutto è diventato stressante come del resto per ottenere l'autorizzazione per la prova spettacolo nella zona del Palagolfo”.

Poi tutto si è messo a posto?
“Certamente, ma devo ringraziare l'intera squadra per il grande lavoro svolto affinchè tutto potesse andare in scena, grazie veramente a tutta la Maremma Corse 2.0”.

Dopo 38 anni il Trofeo Marenma è tornato a Grosseto.
“Ne siamo stati felici, è stata una cosa positiva e dobbiamo dire grazie alla disposinibilità della concessionaria Fiat-Alfa Romeo Brandini, con una ospitalità incredibile, anche per le verifiche sportive e tecniche. Sicuramente di buon auspicio per il futuro”.

Il Trofeo Maremma 2019 ha ottenuto un punteggio ispettivo considerevole, avrà un futuro in crescita come manifestazione?
“Andiamo avanti cosi, con la gara nazionale, non possiamo pensare oltre, sarebbe uno sforzo conistente. Il Trofeo Maremma è una gara storica andiamo avanti così per fare sempre bene”.

E il Rally delle Colline Metallifere e della Val di Cornia che futuro avrà?
“Andrà avanti con la 6° edizione con la titolazione di gara nazionale. C'è grande interesse nella cittadina del ferro per la prossima edizione, soprattutto da parte dell'Amministrazione Comunale. Abbiamno già avuto un incontro con gli amministratori piombinesi, ce ne saranno altri perche la manifestazione piombinese avrà un futuro”.

Complimenti presidente, ed a tutta la Scuderia Maremma Ctrse 2.0 in bcca al lupo per il 2020.