Parla patron Paolo Santini: annuncia grandi nomi al via e anticipazioni sul futuro.

di Gianni Mancini

Follonica: Si fa sempre più febrile l'attesa per il 43° Rally “Trofeo Maremma”. E' lampante la riposta  all'interesse che ogni giorno c'è intorno a questo evento che quest'anno si preannuncia di grande qualità tecnica e organizzativa.

C'è grande entusiasmo e non potrebbe essere diversamente  fra gli appassionati, che da queste parti sono di palato fino, sia fra gli organizzatori  e fra coloro  che saranno i protagonisti, i piloti e le rispettive vetture.

Si avvicina il momento del rally e in riva al golfo  sale la febbre motoristica. Quella presentata dalla scuderia Maremma Cose 2.0  sarà una edizione particolarmente rinnovata. Il ritorno al passato per alcune prove speciali, Gavorrano in particolare, la partenza dalla meravigliosa piazza XXV Aprile, con la conferma di Montieri e Tatti e la conferma della prova spettacolo di Follonica.
Un'altra grande novità riguarda le verifiche sportive e tecniche che si svolgeranno a Grosseto, presso la concessionaria Brandini Fiat – Alfa Romeo, un grande evento, dopo 38 anni il Trofeo Maremma torna a Grosseto.

Tutto è ponto nella cittadina tirrenica per la corsa che i svolgerà nei giorni 19 e 20 ottobre. Ultimi ritocchi da parte della macchina organizzativa. Un trofeo Maremma rinnovato che dovrebbe garantire ai numerosi appassionati  che si caleranno in Maremma un gande spettacolo.

A Follonica la kermesse motoristica è molto attesa è ormai argomento di coversazione quotidiana. Con patron Paolo Santini da sempre nocchiero del rally tirrenco, entriamo nell'evento, vero fiore all'occhiello.

D. Cosa si aspetta da questa 43° edizione?
R. “Mi aspetto solo conferme  come è tradizione da tempo, mi aspetto una buona manifestazione  che porti divertimento e spensieratezza. Sappiamo che la manifestazione potrebbe portare disagio ma lo spettacolo conpenserà tutto.”

D. Ci parli delle manifestazioni collaterali
R. “Ne abbiamo preparate per tutti i gusti: il 4. rally storico, il 2. Trofeo Maremma all star. Di questo ne siamo orgogliosi.”

D. Al “Maremma” hanno sempre gareggiato piloti e vetture di prim'ordine. Quet'anno come sarà il campo dei partecipanti?
R. “Ci saranno grandi nomi, a partire da Rudy Michelini, con la  Volkswagen R5Gti Mvisport vinciotore di ben tre edizioni della gara tirrenica, l'ultima lo scorso anno. Questo il fire all'occhiello della manifestazione. Ma ci saranno altri nomi importanti.”

D. L'edizione che sta per andare in scena ha validità nazionale, una gara che meriterebbe molto di più. Cosa accadrà nel 2020?
R. “La nostra manifestazione ha tutte le carte in regola per salire sempre più in alto ma c'è sempre qualche problema strada facendo, abbiamo molta fiducia per il futuro ma sono le date che ci penalizzano. Siamo fiduciosi che nel 2020 avremo un altro grande rally della Maremma, parola di patron Paolo Santini”.

In bocca al lupo.