GAMBA rally.jpegSi svolgerà nei giorni 19 e 20 ottobre. Saranno nove le prove speciali con partenza e arrivo a Follonica. Si ritorna al passato con speciali che hanno fatto la storia e con il ritorno a Grosseto, dove sarà sede delle verifiche tecniche e sportive  presso la  concessionaria Brandini.

di Gianni Mancini

Follonica: Non si sono ancora spenti gli echi per il grande successo del quinto rally delle Colline Metallifere e Val di Cornia e del 54esimo rally coppa città di Lucca, che la scuderia Maremma Corse 2.0 sta lavorando a ritmo intenso per mandare in scena il 43° rally  Trofeo Maremma, ultimo atto de Campionato Regionale con la validità di coeff. 1.

Patron  Paolo Santini e tutti i suoi più stretti collaboratori presenteranno un grande evento, per una manifestazione, al rally tirrenico, pronta a che di si voglia, al grande salto verso le te sfere  per un avvenimento che a raggiunto vertici e considerazioni importanti da tutto l mondo del rally. La notizia è che dopo molti anni il rally maremmano torna a Grosseto dove   presso la concessionaria Brandini si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche

 Il Trofeo Maremma, gara nazionale,   è pronto al grande salto  perché a tutte le credenziali meritevoli, per ottenerlo.  Sarà un edizione  ricca di importanti novità, con un percorso rinnovato e con la conferma di un ritorno al passato. Ci sarà anche quest'anno il rally  storico giunto alla sua quarta edizione ed il secondo trofeo all-star per le spettacolari vetture che hanno fatto la storia.

Si accenderanno nuovamente i motori in riva al golfo  nei giorni 19 e 20 ottobre. Per due giorni la città sarà la capitale  dei motori per l'avvenimento più importante dell'anno. La scuderia Maremma Corse 2.0 ha lavorato molto  al fine di presentare un grande avvenimento.

E' il caso di dire  che la febbre del rally torna in maremma. Non potrebbe essere diversamente per un avvenimento che puntualmente ogni anno richiama sulle nostre strade un pubblico quanto mai interessato, e di palato sopraffino, a dimostrazione del fatto che la manifestazione  viene seguita con estremo interesse da grandi e piccoli. Gli organizzatori si aspettano grandi cose ma soprattutto la presenza  al via di piloti importanti e di caratura nazionale e non.

C'è ancora oltre un mese al via  ma c'è grande euforia per questo evento. Un occasione importante  per rilanciare il “Maremma” nell'olimpo nazionale. C'è la convinzione  che il Trofeo Maremma tornerà grande  al fine di riprendere  tutto quanto come  la titolarità che aveva  in passato e ci sono  tante possibilità  per raggiungere l'obiettivo perché la gara tirrenica  se lo merita.

Sono nove le prove speciali  in programma di un tracciato rinnovato e molto impegnativo. Novità anche per quanto concerne le prove speciali. Quella più importante riguarda il ritorno della storica prova di “Gavorrano”, mentre non ci sarà la prova di “Tirli”, per una manifestazione che si presenta con un format diverso.

Il 43° Trofeo Maremma prenderà il via sabato 19 ottobre alle ore  19,01 da via piazza XXV aprile , dove si concluderà domenica 20 ottobre alle ore  17,52, un altro ritorno al passato.