A Punta Ala - martedì 30 aprile.

Punta Ala: A distanza di circa un anno dalla prima edizione, Comunità di Punta Ala e FIAB Grosseto Ciclabile, tornano a promuovere una pedalata ludico ricreativa invitando turisti e residenti ad una BICICLETTATA con l’obiettivo di sensibilizzare tutti all’importanza di infrastrutture per la mobilità alternativa ai veicoli a motore nel tragitto Pian d’Alma - Punta Ala.

Con la collaborazione dei Camping di Pian d'Alma, sarà predisposto un momento dedicato alla comunicazione in cui fare il punto sulle azioni a cui le amministrazioni locali, comunali e regionali stanno lavorando, anche a seguito della presentazione delle firme raccolte a Punta Ala nel corso della prima edizione della prima biciclettata, e alla luce del recente protocollo d’intesa firmato tra Ministero e Regione Toscana per il finanziamento della Ciclopista Tirrenica.

Ritrovo: 15,30 presso il piazzale della Chiesa della Consolata in Punta Ala; verifica iscrizioni e composizione della carovana.

Ore 16.00 partenza dal piazzale della Chiesa, tappe ai campeggi e al rientro al Gualdo.

Percorso di andata: dal piazzale della Chiesa, percorreremo la strada provinciale SP 61 arrivando al bivio della strada vicinale di Pian d’Alma (più conosciuto come bivio dei camping) e percorreremo questa strada (in parte sterrata) fino al confine con il Fosso d’Alma, fiancheggiando il Camping Baia Verde ed il Camping Punta Ala; alla tappa intermedia, i due Camping offriranno un leggero rinfresco con brevi convenevoli; Percorso di ritorno: ricalca quello dell’andata fino all’altezza del Residence Scoglietto e dei Bagni Gallia/Vela dove ci immetteremo sul percorso asfaltato di via della Dogana (chiuso al traffico) che scorre alle spalle degli stabilimenti balneari, fino a raggiungere il punto di arrivo/partenza.

Chi sarà dotato di bicicletta adatta potrà cogliere l’occasione di una suggestiva alternativa, al percorso principale, percorrendo l’antica via sterrata della Dogana, che corre all’interno della pineta litoranea e che fiancheggia la SP61.
Termine: previsto intorno alle 18 circa.

Si segnala infine che alle ore 18,30, l’Associazione Comunità di Punta Ala organizza, presso la sala comunale al Gualdo, la conferenza pubblica dal titolo “Cibo: Gioia o Danno?” con la partecipazione della Dott.ssa Annalisa Olivotti e la presentazione del libro “Alimentazione e Genetica”.

Iscrizione: La BICICLETTATA ludico ricreativa è aperta a tutti, soci FIAB e non, previo registrazione di un apposito modulo per attivare l’assicurazione infortuni della giornata e il versamento di un piccolo contributo di 4 €.

Per agevolare l’organizzazione è possibile effettuare la preiscrizione nei giorni precedenti la pedalata sia presso il bar Pinguino al Gualdo, che attraverso il modulo on line a questo link. Sarà comunque possibile iscriversi presentandosi al punto di ritrovo prima della partenza.

Avvertenze:
Insieme senza fretta!
Si pedala in compagnia, si fanno nuove amicizie, si sensibilizzano le autorità e gli automobilisti e si conosce più a fondo il territorio che ci ospita percorrendo strade principali e secondarie, senza correre e fermandosi quando occorre.
Gli accompagnatori sono tutti volontari non professionisti che fanno del loro meglio per organizzare la BICICLETTATA per sensibilizzare tutti ad una mobilità sostenibile e sicura e desiderano anche loro divertirsi come gli altri. I partecipanti devono collaborare, osservare le regole ed il programma, provvedono autonomamente all'efficienza della propria bici, al proprio abbigliamento e, se possono, danno volentieri una mano a chi è in difficoltà. I nostri volontari durante le gite possono dare una mano ma non possono rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo. I partecipanti accettano con un sorriso eventuali contrattempi!
Ognuno è responsabile di se stesso!
L’organizzazione non può assumersi responsabilità per eventuali incidenti, furti o danni a cose o persone che si verificassero prima, durante e dopo le gite.
La BICICLETTATA si rivolge a tutte le fasce di età, ma per problemi assicurativi e di responsabilità, i minorenni possono partecipare solo se accompagnati da un adulto che solleva l’organizzazione da qualsiasi responsabilità.
I partecipanti non dovranno mai superare il capofila o attardarsi in coda rispetto alla “scopa” che chiude la fila.