Del Guasta arrivo.jpgGrosseto: Il primo trofeo “Nomadelfia” è andato al forte corridore  Federico Del Guasta, già vincitore quest’anno del trofeo “Pozzo Camorra” a Ribolla.

La manifestazione di ciclismo amatoriale è stata organizzata  dal Marathon Bike e Avis Grosseto , con il patrocinio  del Comune di  Grosseto, con la collaborazione  dalla Uisp provinciale, supportata dalla Banca Tema e autocarrozzeria Carcenter di Leonardo Tiribocchi. Una giornata contraddistinta da una fitta pioggerellina scesa prima della gara, che però  non ha scoraggiato i più forti cicloamatori del centro Italia, ma ovviamente qualche defezione si è notata. Sono stati 51 gli atleti che si sono dati battaglia in un percorso ricavato in un  anello attorno a Roselle di 12 chilometri da ripetere  cinque volte per poi arrivare  nei pressi di Nomadelfia dove è stato posto l’arrivo.

L’epilogo della gara subito al primo giro quando uscivano  dal gruppo una decina di atleti, tra questi Franco Bensi e Federico Del Guasta del Team Stefan, Vincenzo Rigirozzo del Gs Ontraino, Luca Nesti della Falaschi, Mario Calagreti del Team Alpin Effeffe, Adriano Nocciolini e Andrea Bassi del Team Marathon Bike.  

Tutto faceva presupporre che i fuggitivi arrivassero, ma dietro con un grande forcing,  a una decina di chilometri dall’arrivo rientravano, Luca Staccioli e Diego Giuntoli del Team Stefan, Fabio Cini della Cicli Copparo e Raimondas Rumsas del Gruppo Maglificio Del Carlo. Forte di un bel gioco di squadra, e una condizione fisica eccellente, a circa cinque chilometri dal traguardo si avvantaggiava Federico Del Guasta,  che arrivava tutto solo al traguardo senza alzare però le braccia in segno di vittoria, vista la notevole asperità del tratto della strada, con il  15% di pendenza.

Questi gli atleti arrivati, dal secondo al ventesimo posto: Raimondas Rumsas, Fabio Cini, Diego Giuntoli, Simone Mariotti, Mario Calagretti, Andrea Bassi, Vincenzo Rigozzo, Stefano Ferruzzi, Salvatore Stella, Adriano Nocciolini, Luca Nesti, Luca Staccioli, Andrea Grandi, Franco Bensi, Marco Solari, Claudio Russo, Marco Bianchini, Giacomo Mazzuola e Gianluca Colicci.