Pitigliano: All'Ospedale Petruccioli di Pitigliano oggi abbiamo registrato 2 casi positivi che si aggiungono ai 3 casi riscontrati ieri tra il personale sanitario. I nuovi casi sono due pazienti, non residenti a Pitigliano, che sono già stati trasferiti all’ospedale Misericordia di Grosseto (ospedale Covid di zona). La situazione è circoscritta e sotto controllo, il reparto di Medicina interna è stato bonificato e resta operativo.

grosseto ospedale misericordia.jpgLa nuova organizzazione visite, ricoveri, prelievi. Le novità per cure intermedie, Rsa, aree Covid.

Grosseto: Progressivo ritorno verso la normalità anche delle attività sanitarie programmabili sia negli ospedali che sul territorio. Non è un semplice ritorno agli standard pre Covid ma, sulla base delle esperienze acquisite, di un miglioramento in molti settori.

Panoramica Isola del Giglio.jpgIsola del Giglio: Tra i diversi protagonisti coinvolti nello studio sulla ipotetica immunizzazione da covid-19 della popolazione dell'Isola del Giglio, promosso dall'Università di Milano, la Asl Toscana sud est ha dato il proprio contributo.

Grosseto: Ricorre il 5 maggio la Giornata internazionale dell’ostetrica. Istituita nel 1991, quest’anno ha come tema quello della professionista come filo conduttore della salute delle donne con lo slogan “Midwives with women: celebrate, demonstrate, mobilize, unite - our time is NOW!” (Ostetriche con le donne: celebrare, dimostrare, mobilitarsi, unire - il nostro tempo è ORA!).

Grosseto: Un gesto semplice, ma di fondamentale importanza, anche per combattere la trasmissione del Covid-19. Lavarsi le mani è tra le misure più importanti che ogni cittadino ed ogni operatore sanitario possa fare per prevenire la diffusione delle infezioni.

Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità indicano il lavaggio frequente delle mani come primo tra i dieci comportamenti da seguire per evitare la diffusione del coronavirus. Infatti, i germi patogeni che si nascondono nella pelle possono contribuire a causare molte malattie, tra cui ad esempio l'influenza o il raffreddore, fino ad arrivare alle infezioni correlate all’assistenza.

coronavirus videocorso.jpgFirenze: A quasi due mesi dai primi provvedimenti di restrizione, il contagio in Toscana, pur proseguendo, ha ormai trovato un suo evidente trend in discesa. Negli ultimi giorni i nuovi casi sono stati mediamente poco sotto gli 80 con circa 3500 tamponi analizzati. Rispetto ad un mese fa i nuovi casi si sono ridotti del 70% a fronte di una riduzione in Italia del 50%.

isola del giglio.JPGUn solo positivo asintomatico su 723 test.

di Maria Antonietta Cruciata

Isola del Giglio: La popolazione dell’isola del Giglio risulta essere resistente al Covid-19. Da qui lo studio dei possibili fattori determinanti, condotto da un team di ricercatori, coordinati da Paola Cornelia Maria Muti dell’Università di Milano.

Grosseto: Sarà la risposta della Asl Toscna sud est al prevedibile aumento dei test sierologici. Il tampone sarà obbligatorio per chi, a seguito di sierologico, risulterà aver sviluppato gli anticorpi e sarà l'unica conferma di eventuale positività Covid. Questi dovranno immediatamente seguire le stesse prescrizioni che hanno i positivi Covid, ovvero contattare il numero verde regionale per la prenotazione del tampone e non accedere liberamente al drive thru.

Grosseto: Leonardo Graziani e Matteo Vagaggini, sono due giovani grossetani che condividono la passione per lo sport, la mountain bike e la voglia di rendersi utili alla loro comunità.

medici famiglia asl.png

Ecco i colleghi che li sostituiranno temporaneamente.

Grosseto: Non c'è bisogno per gli assistiti dei medici convenzionati con la Asl Toscana sud est, che dal 30 aprile hanno concluso il servizio, di effettuare la scelta del nuovo medico. Questo perché sono già stati definiti i professionisti che li sostituiscono provvisoriamente, prendendo in cura i pazienti già in carico al medico cessante.

provetta analisi.jpgSono quarantuno i laboratori convenzionati

Firenze: Proseguono i test sierologici, quelli per individuare anticorpi generati dal virus, sui cittadini e lavoratori toscani più esposti a rischi di contagio.

Grosseto: Aurora, un nome il cui rimando è chiaro e diretto: far luce.
È l’assistente virtuale che da qualche giorno è disponibile nella home del portale aziendale. L’Azienda USL Toscana sud est inaugura uno tra i primi progetti in Europa d’intelligenza artificiale applicata al mondo della comunicazione informativa.
Attraverso il banner dedicato, per qualsiasi cittadino delle province di Siena, Arezzo e Grosseto è possibile ricevere servizi informativi semplicemente interrogando l’avatar 3D di Aurora direttamente da smartphone o da pc.

Grosseto: Aumenta in tempo di Covid l'attività di monitoraggio e assistenza dei tecnici della prevenzione della Asl Toscana sud est, che solo nell'ultimo mese hanno eseguito circa 1200 interventi nei luoghi di lavoro, nei settori alimentare e della sanità pubblica.

I consigli di Assosalute per mantenersi in forma, ma attenzione ai piccoli imprevisti.

Grosseto:  In questo periodo in cui stiamo sperimentando il distanziamento sociale per le misure di contenimento del Coronavirus, siamo costretti a rallentare o a eliminare la nostra attività fisica quotidiana, esercizi che ci aiutano a rimanere in salute non solo fisicamente ma anche psicologicamente. Proprio per questo motivo, Assosalute, Associazione nazionale farmaci di automedicazione che fa parte di Federchimica, ha messo a punto una serie di consigli per rimanere in forma anche stando a casa e un vademecum per trattare quei piccoli imprevisti che potrebbero capitare soprattutto ai meno allenati.

L'esperienza a lieto fine del medico dell'Emergenza-urgenza Giovanni Sbrana .
Sbrana: “Ho temuto per i miei cari, nessuno è preparato a un evento del genere”

Grosseto: Tra i pazienti guariti da covid-19, che ormai nella Asl Toscana sud est da giorni superano il numero dei contagiati e il cui trend si mantiene moderatamente in aumento, ci sono anche alcuni professionisti della sanità. Uno di questi è il dottor Giovanni Sbrana, del Dipartimento Emergenza Urgenza che in poche ore è passato da essere un medico a un paziente affetto da covid-19.

ospedale.jpgNuovi dispositivi per consentire una comunicazione snella tra tutti i professionisti impegnati nell'emergenza

Grosseto: In questo scenario dove la comunicazione da e verso i reparti covid sono diventate meno immediate, dove ogni ingresso di personale corrisponde al consumo di DPI, appare di fondamentale importanza l’uso della tecnologia che permette di visitare a distanza le persone all’interno dell'area covid, di avere rapide consulenze multispecialistiche, di comunicare rapidamente e in maniera sicura con l’esterno.

coronavirus (2).jpgIl progetto coinvolgerà tre università e due centri di ricerca.

Isola del Giglio: Un test sierologico che coinvolgerà tre università italiane  e due istituti di ricerca  sulla prevalenza di anticorpi anti Covid-19 di una popolazione isolana potenzialmente resistente alla diffusione del virus.

AUSL_Toscana_Sud_Est.jpgEcco il numero verde a disposizione anche dei cittadini.

Grosseto: È attivo da alcuni giorni il servizio di ascolto e supporto psicologico promosso dall’Azienda USL Toscana sud est attraverso le unità operative di Psicologia delle province di Grosseto, Arezzo e Siena.

Roma: Non servono nuove leggi e nuove programmazioni: tutte le soluzioni per la Fase 2 di COVID-19 sono nel Patto per la Salute 2019-2021, approvato in Stato Regioni a fine 2019 e che per la pandemia non ha fatto ancora in tempo a essere del tutto applicato.

Nel Patto c’è l’infermiere di famiglia/comunità (IFeC), una figura che l’OMS ha già descritto e introdotto fin dal 2000, ma che nel nostro Paese per ora è solo ufficiale sulla carta, ma non attuata ovunque.

Partorire ai tempi del Covid approntato dall'Ospedale di Grosseto il "Percorso rosa-azzurro" dedicato alle donne positive e in gravidanza.

Grosseto: L'UOC Ostetricia e ginecologia dell'Ospedale Misericordia di Grosseto guidata dal Dott. Fabrizio Signore, ha realizzato un percorso nascita interamente dedicato alle future mamme Covid positive senza sintomi gravi.
Questo percorso, chiamato “Percorso Rosa-Azzurro”- tecnicamente Percorso assistenziale gravida Covid-19 positiva asintomatica o pauci-sintomatica- si è reso necessario per poter prendere in carico nel miglior modo possibile le future mamme in isolamento domiciliare, perché positive, ma che necessitano comunque di accedere al percorso nascita di visite e screening che il servizio sanitario offre dal 1° al 9° mese di gravidanza.