Monterotondo Marittimo: A partire da lunedì 4 marzo a Monterotondo Marittimo sarà operativo il medico di famiglia Federica Colonna, in sostituzione del dottor Massimo Giorli.

"Siamo felici che non ci sia stata interruzione del servizio - afferma il sindaco di Monterotondo Giacomo Termine - e  per questo ringraziamo la Asl. Diamo il benvenuto e facciamo gli auguri di buon lavoro alla dottoressa Federica Colonna salutando con affetto il dottor Massimo Giorli.

Sassu (Nursind), “Progetto abbandonato senza spiegazioni da parte dell’Azienda, nonostante l’investimento in formazione per i sanitari che avrebbero dovuto prestare servizio a bordo”. Il sindacato fa appello alle istituzioni, a partire dal sindaco Nogarin, “Subito un chiarimento”.

Livorno: “In Toscana ci sono evidentemente cittadini di serie A e di serie B, i cittadini di Livorno e Pisa rientrano in quest’ultima categoria”. E’ tagliente il commento di Roberta Sassu, segretario provinciale Nursind, sindacato autonomo degli infermieri, per la provincia di Livorno, sull’organizzazione del servizio 118 di emergenza urgenza.

logo FNOPI infermieri.pngFNOPI: “La soluzione per l’assistenza del futuro è nell’infermieristica, ma uguale e omogenea in tutte e le Regioni”

Roma: “Quella dell’infermiere è la professione più vicina al paziente che segue 24 ore su 24 sia in ricovero che a domicilio. Ma non allo stesso modo in tutte le Regioni”, sottolinea all’assemblea di tutte le professioni sanitarie e sociali che si è svolta Roma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche, il maggior Ordine italiano con oltre 450mila iscritti.

vaccini.jpgFIMP: “In Toscana i bambini sono vaccinati prevalentemente nello studio del pediatra di libera scelta”

Firenze: Buone notizie in arrivo dalla Toscana per quanto riguarda le vaccinazioni in età pediatrica nel 2018. In Regione, secondo gli ultimi dati presentati oggi, è stata superata la copertura del 95% che consente l’immunità di gregge.

sanità 2.jpgAndrea Quartini (M5S Toscana): “Ora la Regione avrà 60 giorni di tempo per stilare il proprio programma”

Firenze: Il ministero della Salute guidato da Giulia Grillo ha dato il via libera al nuovo Piano nazionale per la gestione delle liste d’attesa: adesso la Regione avrà 60 giorni di tempo per stilare il proprio programma.

Per questo obiettivo si erano mossi la Uisp, Finanzia and Friends e la Nazionale calcio Tv con Paolo Bonolis e Jimmy Ghione.

Grosseto: “Oggi consegniamo ufficialmente con questa inaugurazione, il lettino alla Radioterapia del Misericordia di Grosseto - dice Enrica Tognazzi, presidente del Comitato per la Vita onlus - È una grande soddisfazione inseguita, voluta, desiderata da questo Comitato e dai suoi volontari. Questo lettino in realtà è un particolare supporto che viene utilizzato durante la risonanza magnetica nei pazienti con alcuni tipi di tumore per ottenere una diagnosi più puntuale della zona da trattare successivamente con la radioterapia.

inaugurazione sede CISL Siena (1).jpgCecilia Segantini “Vogliamo più fatti, vogliamo un cambiamento e lo vogliamo subito”

Siena: “Ci meraviglia davvero, - dice Cecilia Segantini - la risposta che Enrico Desideri, DG della USL Toscana sud est ha inviato ai media in proposito alla carenza allarmante di personale, denunciata dai sindacati unitari all’interno dell’Azienda stessa”.

ospedale di Grosseto.jpgGrosseto: Il prossimo venerdì 22 febbraio, alle 11.30, presso la sala riunioni del 'CORD', al piano terra dell'ospedale Misericordia, si terrà una breve conferenza stampa sulla donazione da parte del Comitato per la vita onlus di Grosseto di un lettino alla Radioterapia del Misericordia.

Quando la demenza diventa grave il malato non riesce più a comunicare disturbi fisici e psichici. Nell’incapacità di interpretarne sintomi e sofferenze, si usano troppi sedativi, terapie inappropriate e inutili ricoveri ospedalieri. La necessità di educare i caregiver.
    
Pistoia: L’aspetto paradossale della demenza è che produce quasi sempre due malati gravi: la persona che ne è colpita e, contemporaneamente, il suo caregiver, quasi sempre un familiare.

19_02_2019 soccorso3.jpgPresentato questa mattina un progetto innovativo che coinvolge i mezzi dell’Emergenza della Asl Toscana sud est. Acquistato anche il  rilevatore di ematomi cerebrali.

Arezzo: Una digitalizzazione delle informazioni che aiuta i soccorsi, li rende più rapidi ed efficaci. E’ quanto previsto dal progetto “Tablet”, presentato questa mattina alla sede di Arezzo della Asl Toscana sud est ma che coinvolge i mezzi dell’Emergenza in tutto il territorio aziendale.

A Firenze un’iniziativa d’avanguardia, unica in Italia, ideata dal Centro Studi Orsa e affidata alla Coop Nomos. Curati circa 200 pazienti e sostegno a 230 famiglie. Primo bilancio, non senza problemi, in vista del Congresso sui Centri Diurni.

Firenze: Battere l’Alzheimer ricominciando dal linguaggio si può. E’ la terapia che da alcuni anni adottano a Firenze tre centri d’avanguardia che in tema di trattamento delle demenze non hanno uguali né in Toscana né in Italia. Si tratta di un modello di assistenza mutuato dalla Francia, un progetto battezzato Atelier Alzheimer, ideato dagli specialisti Centro Studi Orsa in tandem con AIMA e affidato alla Cooperativa Nomos.

Contratti a tempo determinato per sostituire il personale assente e quello che è stato stabilizzato.

Arezzo: Autorizzate 52 assunzioni a tempo determinato di infermieri, ostetriche e OSS (operatori socio-sanitari). E’ quanto previsto in una delibera dei giorni scorsi che riguarda tutto il territorio della Asl Toscana sud est (Arezzo, Siena e Grosseto).

Roma: Arriveranno dall’assemblea nazionale di Roma del 23 febbraio - la prima dalla nascita dell’assistenza sanitaria pubblica - paletti e proposte che tutti i professionisti della salute costruiranno, anche con un confronto diretto con le istituzioni, per la gestione di personale e servizi.
Obiettivo: garantire universalità e uguaglianza al Servizio sanitario nazionale.

Ospedale Misericordia Grosseto.jpgFp-Cgil , Cisl-Fp e UilFlp: «la mancanza cronica di personale sta mettendo in crisi l’erogazione dei servizi. E’ ora di “curare” la sanità nell’Azienda Usl Sud Est»

Grosseto: Da troppo tempo il personale della Usl Sud Est è in sofferenza e da troppo tempo continuiamo a segnalare criticità diffuse. Ferie ed ore straordinarie accumulate, rientri continui, attività in aggiuntiva, attività “a scavalco” tra servizi diversi, uso costante di personale interinale....sono tutti segnali di un unico “male” della nostra sanità: "Manca pesonale".

"‘Così aiutiamo i malati a recuperare linguaggio, memoria, percezione del corpo e identità”. Un’iniziativa d’avanguardia, unica in Italia, ideata dal Centro Studi Orsa e affidata  alla Cooperativa Nomos. Circa 200 pazienti trattati con sostegno a 230 famiglie. Bilancio, non senza problemi, in vista del Congresso sui Centri Diurni".

Firenze: Operano da alcuni anni a Firenze, città per lo più distratta da tramvie ingombranti e turismi invadenti, tre centri d’avanguardia che quanto a trattamento delle demenze non hanno uguali né in Toscana né in Italia. Si tratta di un modello di assistenza mutuato dalla Francia, un progetto battezzato Atelier Alzheimer,

Grosseto: I volontari della locale Sezione Cisom - Corpo Italiano dell’Ordine di Malta, ieri hanno partecipato alla XIX edizione della GRF - Giornata di Raccolta del Farmaco organizzata come di consueto dal Banco Farmaceutico.

Numerosi sono i grossetani che hanno aderito all’iniziativa recandosi presso la farmacia “La Rugginosa” che ha ospitato i volontari del Cisom. In totale sono stati raccolti 80 confezioni di farmaci da banco che verranno donati alla Caritas.

Dal 1 febbraio nella provincia di Grosseto prodotti e dispositivi medici disponibili anche nelle farmacie private.
La Asl Toscana sud est prima in Toscana per erogazione omogenea di presidi in tutto il territorio aziendale.

Grosseto: Dal 1 febbraio, i 18.000 pazienti fragili della provincia di Grosseto potranno ritirare prodotti, ausili e dispositivi medici per la loro patologia, sia nelle farmacie comunali che in quelle private.

Si tratta di posti rimasti vacanti in seguito a mobilità.
Baragatti (Dipartimento infermieristico-ostetrico): “Valorizziamo le competenze del nostro personale”

Grosseto: Nominati 12 nuovi coordinatori infermieristici afferenti al Dipartimento delle Professioni Infermieristiche ed Ostetriche della Asl Toscana sud est. Andranno a coprire altrettanti posti che si sono liberati in seguito a mobilità interna. Cinque coordinatori sono per il territorio aretino, quattro per quello grossetano e tre per quello senese.

Nominato il dottor Luigi Abate come responsabile.

Grosseto: E’ stata istituita da pochi giorni l’Area Omogenea di Medicina Interna della Asl Toscana sud est di cui il dottor Luigi Abate è il nuovo responsabile.
Questa Area fa parte del Dipartimento di Medicina interna e Specialistiche, diretta dal dottor Massimo Alessandri e rappresenta un importante traguardo per l’organizzazione dell’Azienda perché assume il ruolo di struttura di riferimento per le 13 Unità di Medicina presenti tra Siena, Arezzo e Grosseto.

 

Jogging a primavera.jpgFirenze: Sono già 17mila gli studenti italiani coinvolti nell'ottava edizione di Energicamente, il progetto di Estra, realizzato in collaborazione con Legambiente che, dopo aver aderito alla ‘didattica digitale', è oggi una piattaforma a cui possono aderire le scuole di ogni regione d'Italia.