Come ogni anno, si rinnova l‘impegno dell’Azienda nel sensibilizzare la popolazione insieme ad Uici e IAPB.

Grosseto: Inizia lunedì prossimo 11 marzo la “Settimana mondiale del glaucoma”, una patologia dell’occhio che l’Organizzazione mondiale della sanità ha definito il “ladro della vista” e di cui soffrono 5 mila aretini (55 milioni di persone nel mondo, almeno 1 milione in Italia). Il glaucoma è una malattia che colpisce il nervo ottico.

Istituita l’Unità Operativa per l’Amiata Senese e Grossetana.

Castel del Piano: All’interno del Dipartimento di Medicina Interna e Specialistiche della Asl Toscana sud est, è stata attivata la UOSD “Endoscopia digestiva Amiata Senese ed Amiata Grossetana”. Il ruolo di direttore è stato affidato alla d.ssa Tania Banducci.

ospedale pitigliano.jpgE' la dottoressa Elia, che si occuperà di agopuntura.

Pitigliano: Cresce la dotazione organica dell’ospedale Petruccioli di Pitigliano con l’arrivo, nei primi giorni di marzo 2019, della dottoressa Anna Elia, esperta di Medicina Integrata.

grosseto ospedale misericordia.jpgFirenze: Due nuovi test e una app per accompagnare le donne dalla gravidanza fino al primo anno di vita del bambino. Sono le importanti novità introdotte dalla Regione nel percorso nascita, entrate in vigore già dal 1 marzo.

ospedale di Grosseto.jpg

In occasione della Festa della donna e del rinnovo dell’adesione ai Bollini Rosa,  la Asl apre le porte alle pazienti per visite gratuite

Ecco tutte le prestazioni e i numeri per prenotare.

Grosseto: Gli ospedali della Asl Toscana sud est rinnovano l’adesione al bando Bollini Rosa e si conferma l’attenzione alla salute delle donne con un’iniziativa nata in occasione dell’8 marzo, Festa della donna.

A Siena, domani sabato 2 marzo, al via un percorso di 5 incontri teorico-pratici dedicati alla cura della persona intesa come unità psicosomatica. Dalla respirazione, all’alimentazione, alla ginnastica, un viaggio alla scoperta di un modo diverso di stare bene

Siena: Mens sana in corpore sano: sarà un marzo all’insegna della cura della persona intesa come unità psicosomatica quello che propone l’Associazione Archeosofica di Siena.

Grosseto: Ancora una volta la Asl Toscana sud est si afferma nel Premio Open Regione Toscana con i tre progetti di miglioramento presentati, aggiudicandosi primo, secondo e quarto posto.
In particolare la Sud est ha presentato proposte progettuali riguardanti la creazione di un sistema predittivo per gli accessi in Pronto Soccorso, la diminuzione delle attese chirurgiche, la riorganizzazione del blocco operatorio.

In tre anni sono stati 200 i pazienti presi in carico all’ospedale di Grosseto.

Grosseto: Oltre 200 pazienti colpiti da ictus in tre anni e presi in carico dall’ospedale di Grosseto attraverso un team multidisciplinare che fa parte della Rete Stroke. Sono i numeri che caratterizzano una patologia molto difficile. L’ictus cerebrale, infatti, è la più frequente emergenza neurologica nella popolazione dei paesi occidentali. E’ la principale causa di disabilità, la seconda causa di demenza e la terza causa di morte, con conseguenti enormi costi sanitari e sociali per i sistemi sanitari. In Toscana sono stimati circa 10.000 casi all’anno.

Uno tsunami di over65 malati cronici gravi ci investirà da qui a 10 anni e anche l’Italia sta creando perciò una nuova figura strategica per assisterli a casa. Vari test dal Piemonte alla Toscana, ma tanti problemi irrisolti. Bilancio al Congresso sui Centri Diurni Alzheimer.

Pistoia: I dati, nudi e crudi, sono questi, parola dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms): con l’invecchiamento della popolazione nei 10 anni a venire sono previsti in Italia 8 milioni di anziani disabili e malati cronici gravi, Alzheimer inclusi.

A Firenze prende il via “Oncorete”: una serie di convegni per gettare le basi di una collaborazione tra le reti oncologiche regionali esistenti.

Firenze: La Rete Oncologica Toscana con i suoi 20 anni è insieme al Piemonte la più antica tra le Regioni dello Stivale. Vent'anni di esperienze e di lavoro che hanno tracciato una strada, fino a quel momento intentata, che può essere d'aiuto e di ispirazione sia per le neonate reti regionali sia per la creazione di una rete oncologica nazionale. Per fotografare in maniera precisa lo stato attuale del lavoro toscano si è tenuto il convegno Oncorete, Sharing and Innovation System.

Monterotondo Marittimo: A partire da lunedì 4 marzo a Monterotondo Marittimo sarà operativo il medico di famiglia Federica Colonna, in sostituzione del dottor Massimo Giorli.

"Siamo felici che non ci sia stata interruzione del servizio - afferma il sindaco di Monterotondo Giacomo Termine - e  per questo ringraziamo la Asl. Diamo il benvenuto e facciamo gli auguri di buon lavoro alla dottoressa Federica Colonna salutando con affetto il dottor Massimo Giorli.

Sassu (Nursind), “Progetto abbandonato senza spiegazioni da parte dell’Azienda, nonostante l’investimento in formazione per i sanitari che avrebbero dovuto prestare servizio a bordo”. Il sindacato fa appello alle istituzioni, a partire dal sindaco Nogarin, “Subito un chiarimento”.

Livorno: “In Toscana ci sono evidentemente cittadini di serie A e di serie B, i cittadini di Livorno e Pisa rientrano in quest’ultima categoria”. E’ tagliente il commento di Roberta Sassu, segretario provinciale Nursind, sindacato autonomo degli infermieri, per la provincia di Livorno, sull’organizzazione del servizio 118 di emergenza urgenza.

logo FNOPI infermieri.pngFNOPI: “La soluzione per l’assistenza del futuro è nell’infermieristica, ma uguale e omogenea in tutte e le Regioni”

Roma: “Quella dell’infermiere è la professione più vicina al paziente che segue 24 ore su 24 sia in ricovero che a domicilio. Ma non allo stesso modo in tutte le Regioni”, sottolinea all’assemblea di tutte le professioni sanitarie e sociali che si è svolta Roma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche, il maggior Ordine italiano con oltre 450mila iscritti.

vaccini.jpgFIMP: “In Toscana i bambini sono vaccinati prevalentemente nello studio del pediatra di libera scelta”

Firenze: Buone notizie in arrivo dalla Toscana per quanto riguarda le vaccinazioni in età pediatrica nel 2018. In Regione, secondo gli ultimi dati presentati oggi, è stata superata la copertura del 95% che consente l’immunità di gregge.

sanità 2.jpgAndrea Quartini (M5S Toscana): “Ora la Regione avrà 60 giorni di tempo per stilare il proprio programma”

Firenze: Il ministero della Salute guidato da Giulia Grillo ha dato il via libera al nuovo Piano nazionale per la gestione delle liste d’attesa: adesso la Regione avrà 60 giorni di tempo per stilare il proprio programma.

Per questo obiettivo si erano mossi la Uisp, Finanzia and Friends e la Nazionale calcio Tv con Paolo Bonolis e Jimmy Ghione.

Grosseto: “Oggi consegniamo ufficialmente con questa inaugurazione, il lettino alla Radioterapia del Misericordia di Grosseto - dice Enrica Tognazzi, presidente del Comitato per la Vita onlus - È una grande soddisfazione inseguita, voluta, desiderata da questo Comitato e dai suoi volontari. Questo lettino in realtà è un particolare supporto che viene utilizzato durante la risonanza magnetica nei pazienti con alcuni tipi di tumore per ottenere una diagnosi più puntuale della zona da trattare successivamente con la radioterapia.

inaugurazione sede CISL Siena (1).jpgCecilia Segantini “Vogliamo più fatti, vogliamo un cambiamento e lo vogliamo subito”

Siena: “Ci meraviglia davvero, - dice Cecilia Segantini - la risposta che Enrico Desideri, DG della USL Toscana sud est ha inviato ai media in proposito alla carenza allarmante di personale, denunciata dai sindacati unitari all’interno dell’Azienda stessa”.

ospedale di Grosseto.jpgGrosseto: Il prossimo venerdì 22 febbraio, alle 11.30, presso la sala riunioni del 'CORD', al piano terra dell'ospedale Misericordia, si terrà una breve conferenza stampa sulla donazione da parte del Comitato per la vita onlus di Grosseto di un lettino alla Radioterapia del Misericordia.

Quando la demenza diventa grave il malato non riesce più a comunicare disturbi fisici e psichici. Nell’incapacità di interpretarne sintomi e sofferenze, si usano troppi sedativi, terapie inappropriate e inutili ricoveri ospedalieri. La necessità di educare i caregiver.
    
Pistoia: L’aspetto paradossale della demenza è che produce quasi sempre due malati gravi: la persona che ne è colpita e, contemporaneamente, il suo caregiver, quasi sempre un familiare.

19_02_2019 soccorso3.jpgPresentato questa mattina un progetto innovativo che coinvolge i mezzi dell’Emergenza della Asl Toscana sud est. Acquistato anche il  rilevatore di ematomi cerebrali.

Arezzo: Una digitalizzazione delle informazioni che aiuta i soccorsi, li rende più rapidi ed efficaci. E’ quanto previsto dal progetto “Tablet”, presentato questa mattina alla sede di Arezzo della Asl Toscana sud est ma che coinvolge i mezzi dell’Emergenza in tutto il territorio aziendale.