Castiglione della Pescaia: Al via da domani, giovedì 11 novembre, a Castiglione della Pescaia la somministrazione della terza dose anti Covid, eseguite dai medici di famiglia, già attivati per comunicare ai loro primi pazienti l’ora e il giorno dell’appuntamento nei locali della Confraternita della Misericordia di Buriano in viale Tirreno.

«Ci accingiamo – dicono la sindaca Elena Nappi e l’assessora alla sanità Sandra Mucciarini – ad affrontare un nuovo inverno dove è alle porte la possibilità di una quarta ondata di pandemia e l’amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia ha immediatamente dato il via, mettendosi a disposizione dei medici di base, alla campagna vaccinale di massa della terza dose riservata agli over 80, coadiuvati dal mondo dell’associazionismo locale, che si è reso immediatamente disponibile a collaborare alle fasi operative».

Nei giorni scorsi l’assessora Sandra Mucciarini e la presidente del Consiglio comunale Isabelle Mariani, delegata a tenere i rapporti con l’associazionismo e il volontariato hanno incontrato i rappresentanti di Croce Rossa, Misericordia, Insieme in Rosa e Vab per programmare le attività da svolgere.

«Occorrerà presentarsi al momento dell’appuntamento – spiegano Mucciarini e Mariani – con la tessera sanitaria, indossare la mascherina chirurgica e abiti comodi che permettano di esporre facilmente la parte superiore del braccio all’inoculazione».

«All’ingresso – dicono assessora e consigliera - dopo aver verificato la temperatura corporea, igienizzate le mani, sarà controllata la prenotazione e dopo la somministrazione del vaccino gli utenti dovranno sostare nell’area di osservazione per un minimo di 15 minuti prima di lasciare i locali della Misericordia».

«Dobbiamo cercare di prevenire l’attacco del coronavirus – concludono Nappi, Mucciarini e Mariani – e per farlo metteremo in campo tutte le iniziative di informazione e prevenzione di nostra competenza, ma ad ognuno di noi spetta il compito più importante, quello di continuare ad osservare  ogni precauzione possibile ed indispensabile a limitare la diffusione del virus fra la popolazione. Abbiamo davanti a noi una nuova allerta, ma con la somministrazione del richiamo vaccinale di massa metteremo in sicurezza la parte della popolazione più fragile e grazie al portale della Regione Toscana anche le altre fasce di età possono prenotare la terza dose trascorsi sei mesi dall’ultima vaccinazione».

Domani, il dottor Mario Veronese dalle ore 9:00 alle 12:00 riceverà i primi pazienti ai quali somministrerà oltre al richiamo per il Covid-19, anche  il vaccino anti influenzale.