Bengala Carmelo asl gr.jpgPossibilità di partecipare online e di parlare al telefono con gli specialisti.
 
Grosseto: Quali sono le novità nell'ambito del trattamento dei tumori della donna? Su questo ampio tema, in occasione della giornata mondiale del tumore ovarico, la fondazione ONDA - Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, martedì 29 giugno organizza un open day coinvolgendo le Ginecologie e le Oncologie ginecologiche degli ospedali del network Bollini Rosa in tutto il territorio nazionale, al quale aderisce anche il Centro oncologico dell'ospedale Misericordia, con un'iniziativa diretta ai cittadini.  

Per l'occasione, durante la mattina si terrà un convegno dal titolo “Innovazione e prospettive nella prevenzione, diagnosi e cura dei tumori ginecologici nel polo oncologico di Grosseto”, che le persone interessate potranno seguire online, collegandosi tramite il seguente link:
https://uslsudest.webex.com/uslsudest/j.php?MTID=me879823b51aab66b64088fd19d8257ed

Saranno affrontati i diversi aspetti del trattamento dei tumori ginecologici, presentati dai professionisti del team multidisciplinare del Misericordia. Si partirà dalla prevenzione con gli screening e l'attività diagnostica, fondamentali per individuare precocemente la patologia tumorale e intervenire in maniera tempestiva attivando il percorso di cura più appropriato; si passerà a fare luce sui fattori genetici che determinano spesso familiarità nell'insorgenza dei tumori, per poi trattare il capitolo della terapia: quella farmacologica, aperta a nuove prospettive di sperimentazione grazie all'utilizzo di medicinali innovativi, quella interventistica che si affida alla chirurgia, laparoscopica, robotica e open, e infine la radioterapia. Si parlerà anche di ricerca e di preservazione della fertilità. Il convegno si chiuderà con l'intervento di alcuni rappresentanti dell'associazione aBRCAdaBRA che sostiene i portatori di mutazioni genetiche BRCA, alterazioni che predispongono a una elevata percentuale di probabilità di sviluppare un tumore al seno o all'ovaio.
 
La seconda parte dell'evento sarà dedicata al filo diretto con i cittadini. Dalle 11.30 alle 13.30, i cittadini potranno infatti contattare telefonicamente i professionisti delle specialistiche trattate durante il convegno, per porre domande:
- Screening e prevenzione: 0564-486211
- Genetica e tumori ereditari: 0564-485078
- Chirurgia ginecologica: 0564-485142
- Oncologia medica e nuovi farmaci: 0564-485286
- Fertilità e PMA: 0564-483367

“In Italia, secondo AIOM, nel 2020 erano attese 10.000 nuove diagnosi di tumore all’utero e 5.000 all’ovaio. Più dell’80% delle pazienti con tumore ovarico ha una recidiva della malattia e l’intervento chirurgico con la corretta terapia di mantenimento sono fondamentali per offrire alle pazienti migliore qualità di vita e più tempo senza sintomi della patologia. Anche per i tumori della cervice uterina, la prevenzione rimane l’approccio più importante nella diagnosi precoce, quindi nella diminuzione della mortalità. La ricerca ha permesso di studiare caratteristiche intrinseche del Dna tumorale, scoprendo un profilo genetico e molecolare su cui sviluppare nuovi farmaci a bersaglio molecolare che hanno cambiato radicalmente la prognosi delle pazienti con tumore ovarico e dell’endometrio. In particolare lo studio sulle mutazioni dei geni BRCA ha permesso di sviluppare farmaci innovativi che hanno dimostrato significativo prolungamento della sopravvivenza e riduzione fino all’80% del rischio di progressione di malattia. Nel tumore dell’endometrio nuove prospettive terapeutiche derivano dall’impiego della Immunoterapia. Il Polo oncologico del Misericordia è un centro di avanguardia nello studio, diagnosi e cura delle patologie oncologiche dei tumori femminili, per percorsi e tecnologie impiegate e grazie al coordinamento di professionisti esperti. Importante anche la collaborazione con Rete oncologica toscana e policlinico Gemelli su progetti di cura e di ricerca che pongono il nostro centro tra i migliori di riferimento regionale e nazionale”.