IMG-20210607-WA0003.jpgFirenze: La presidente dell'Ordine TSRM-PSTRP di Pisa Livorno e Grosseto Cristiana Baggiani ha partecipato, insieme al collega Massimo Ferrandi, presidente della provincia di Siena, alla cerimonia per il conferimento dell’Onorificenza “Firenze 2020” ai professionisti sanitari dell' Ordine TSRM-PSTRP delle province di Firenze, Arezzo, Prato, Pistoia, Lucca e Massa Carrara, ritirato dal presidente Leonardo Capaccioli.

Il riconoscimento è stato assegnato presso l'Arengario di Palazzo Vecchio a Firenze per commemorare l'impegno svolto durante la recente pandemia di CoViD 19. “E' un premio – commenta la presidente dell'Ordine di Pisa, Livorno e Grosseto, – che rende finalmente giustizia del grande lavoro di squadra che è stato portato avanti nella lotta contro la pandemia, nell’ultimo anno e mezzo, in silenzio e con la massima abnegazione, da ciascuno degli oltre 13.500 professionisti toscani che fanno parte dell'Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione”.

 La giornata, simbolo della “ripartenza”, si coniuga con le importanti azioni sinergiche svolte dal Coordinamento degli Ordini TSRM PSTRP della Toscana con la Regione Toscana, con il governatore Eugenio Giani e con l’assessore alla Salute e al Welfare Simone Bezzini. E' di questi giorni infatti la firma del protocollo di intesa tra Regione Toscana e gli Ordini TSRM PSTRP della Toscana con il quale i professionisti delle 19 professioni potranno dare il loro contributo, scendendo attivamente in campo per potenziare la capacità vaccinale nei numerosi Hub regionali, al fine di puntare al raggiungimento dell’obiettivo dell’immunità di gregge entro il prossimo settembre.

"La multiprofessionalità e l'interprofessionalità – aggiunge Baggiani – sono il presente e saranno sempre più il futuro della sanità; ci auguriamo che oltre ai riconoscimenti da parte della cittadinanza si arrivi ad una fattiva valorizzazione dell'apporto delle professioni di area tecnico sanitarie, della riabilitazione e della prevenzione".