La campagna prosegue negli altri sei punti vaccinali della nord ovest per un totale di 230 vaccinazioni settimanali.

Firenze:  Prima giornata di vaccinazione, ieri mattina, a Sesto Fiorentino e a Scandicci del personale scolastico di ogni ordine e grado, universitario e delle forze dell'ordine.

A Sesto Fiorentino presso il presidio socio sanitario di via Gramsci, circa 50 persone hanno ricevuto la prima dose della campagna vaccinazioni anti CoViD-19 rivolta alle categorie a rischio under 55 e che prevede l’utilizzo del vaccino Astrazeneca. Stesso numero più o meno di somministrazioni sono state effettuate alle stesse categorie a Scandicci presso il presidio socio sanitario di via Vivaldi.

All’attivazione del primo punto vaccinale nel territorio di Sesto Fiorentino, presenti nel presidio di via Gramsci, il sindaco Lorenzo Falchi e l'assessore alle politiche sociali, Camilla Sanquerin mentre al presidio di via Vivaldi a Scandicci, il sindaco Sandro Fallani e l'assessore alle politiche sociali, Andrea Franceschi. Si sono spostati tra i due presidi il direttore della Società della Salute fiorentina nord ovest, Andrea Francalanci e il coordinatore sanitario territoriale, Massimo Tilli.

Le vaccinazioni al personale scolastico e alle forze dell'ordine, continueranno a Sesto e a Scandicci nei prossimi giorni quando la campagna vaccinale sarà estesa anche agli altri sei punti vaccinali della fiorentina nord ovest. Con una programmazione settimanale pomeridiana, le vaccinazioni saranno effettuate a Campi Bisenzio presso il presidio di via Rossini, a Lastra a Signa presso AlfaColumbus, a Calenzano (piazza Gramsci) e Vaglia (via Fiorentina) per un totale, inclusi anche i Comuni di Sesto Fiorentino e Scandicci, di 230 vaccinazioni alla settimana.

Seguiranno nei prossimi giorni anche le somministrazioni di Pfizer e Moderna agli ultra ottantenni con il supporto dei medici di base che contatteranno le persone interessate e fisseranno gli appuntamenti di volta in volta in base alla disponibilità dei vaccini.

Nella zona fiorentina nord ovest è ancora in corso la vaccinazione relativa agli operatori sanitari e agli ospiti delle strutture sociosanitarie residenziali, dei centri diurni per persone anziane o con disabilità e delle strutture sanitarie residenziali e semiresidenziali della salute mentale e delle dipendenze. Con riferimento agli ospiti delle strutture residenziali e semiresidenziali (per i quali la campagna vaccinale è iniziata il 31 dicembre 2020), complessivamente sono state vaccinate 665 persone, di cui 387 hanno già completato il ciclo vaccinale con la somministrazione di entrambe le dosi. Si ricorda che, in base alle disposizioni dell'Azienda USL Toscana Centro, sono state vaccinate le persone sempre state negative al CoViD-19.