ospedale grosseto centro prelievi (2).JPGGrosseto: La Azienda USL Toscana Sudest comunica che nei giorni di festività natalizie i servizi ospedalieri e legati al tracciamento del Covid non subiranno variazioni.  Le novità arrivano dal settore della medicina del territorio.

Durante le festività natalizie ci saranno, sia nel mese di Dicembre che in quello di Gennaio, alcuni giorni consecutivi di non attività dei Medici di Medicina Generale e Pediatri di Famiglia in cui sarà attiva la Continuità Assistenziale con una modalità innovativa e più sicura (23-27 dicembre; 31 dicembre-3 gennaio).

L’Azienda USL TSE ha programmato il servizio seguendo le linee regionali al fine di garantire risposte adeguate ai bisogni dei cittadini e contestualmente evitare per quanto possibile viaggi inutili dei pazienti nei Pronto Soccorsi degli Ospedali.
Nei turni diurni i Medici di Continuità Assistenziale lavoreranno in team con i Medici delle USCA e, nei giorni "più attenzionati", hanno a disposizione tutti i riferimenti necessari per poter attivare consulenze specialistiche telefoniche da parte dei colleghi ospedalieri della rete ospedaliera.

Questa forte integrazione, iniziata già da mesi sui malati covid fra medici Usca, medici 118, pneumologi e infettivologi, può avvenire grazie alla disponibilità dei dipartimenti specialistici e grazie alla presenza di una centrale territoriale unica, telefonica e informatica, operativa per 12 ore al giorno e 7 giorni su 7, che farà da raccordo tra le attività ospedalieri e territoriali.
Gli specialisti ospedalieri sono consulenti dei medici della Continuità Assistenziale e dei medici dell’USCA per una seconda opinione specialistica telefonica a cui poter accedere se ci sono dubbi diagnostici che possono essere affrontati con un confronto professionale.

L'attività dei Drive Through non subisce interruzioni nei giorni di Natale e primo gennaio. Sarà infatti garantita la stessa offerta che viene garantita nei giorni domenicali ( i Drive principali saranno quindi aperti anche il 25 e il primo). Il 26 è invece considerato un giorno lavorativo qualsiasi. Stessa cosa per i prelievi domiciliari: offerta garantita anche se ridotta rispetto ai giorni feriali.