Stampa
Categoria: SALUTE
Visite: 354

FabrizioBoldrini.jpgOgni 15 giorni tamponi rapidi per il personale e test sierologi per gli ospiti.

Grosseto: I casi positivi al Covid 19 individuati all’interno della Rsa “Le Sughere” di Casal di Pari (Civitella Paganico) sono stati riscontrati attraverso il sistema di screening messo in atto dall’Azienda sanitaria Asl Toscana sud est e ai proprietari delle strutture e ai gestori delle stesse.

Si tratta di importanti pratiche che rientrano nel sistema di prevenzione attiva portata avanti nel rispetto dell’ordinanza regionale 93 del 15 ottobre scorso, che prevede l’esecuzione di tamponi rapidi, ogni 15 giorni, per gli operatori delle strutture socio sanitarie come Rsa, residenze per anziani, e Rds, residenza per disabili e del test sierologico per tutti gli ospiti residenti.

Questa attività di screening si svolge non solo nelle Rsa e nelle Rsd, ma con la collaborazione di Coeso SdS, anche in tutte le strutture di co-housing del territorio, come i cas, centri di accoglienza straordinaria per migranti, le case famiglia, i centri diurni per anziani e disabili, le residenze assistenziali.

“Si tratta di prassi – spiega il direttore del Coeso Fabrizio Boldrini – che ci permettono di monitorare la situazione ad agire tempestivamente. Chiaramente non bastano a tenere il virus lontano dalle strutture, ma sono fondamentali per attivare percorsi di vigilanza, isolamento e cura”.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information