Grosseto: L’Azienda Usl Toscana sud est, a conferma di quanto già ben chiarito ieri e per evitare possibili strumentalizzazioni corporative, ritiene doveroso rendere pubblici i numeri relativi al percorso di stabilizzazione dei posti di lavoro intrapreso dall’inizio dell’anno fino alla data odierna.

"A differenza di quanto erroneamente e strumentalmente evidenziato da talune fonti - si legge nella nota dell'Azienda sanitaria -, si tratta ovviamente non di assunzioni solo deliberate ma di ingressi effettivamente avvenuti. E’ opportuno specificare per i non addetti ai lavori che le dinamiche di assunzione dei vari profili professionali risentono ovviamente della presenza o meno di graduatorie concorsuali disponibili per gli stessi e che i contratti in somministrazione di lavoro vengono attivati in genere, oltre che per garantire le ferie estive ai dipendenti, proprio per compensare temporaneamente le difficoltà di reclutamento ordinarie in attesa delle relative graduatorie. E come tutti coloro che hanno onestà intellettuale sanno, in questo momento non è purtroppo disponibile una graduatoria a tempo indeterminato per il profilo di infermiere in quanto la procedura  concorsuale è attualmente in corso.  E’ per questo che rispetto ad inizio anno in cui erano attivi  38 contratti di infermieri in somministrazione, a settembre saranno in servizio ben 65.  
Altre interpretazioni di questi fenomeni sono ovviamente legittime ma hanno a nostro parere poco a che fare con la Missione dell’Azienda e con la sostenibilità del sistema".