Siena: La CISL FP di Siena interviene in merito alla sperimentazione che prevede l'attivazione della seconda ambulanza con medico a bordo, nata su iniziativa dell'assessora del Comune di Siena Francesca Appoloni, in accordo direttore generale dell’azienda Ausl Toscana sud-est Antonio D’Urso.

Innanzitutto ci preme sottolineare la totale mancanza di informazione preventiva da parte dell'Azienda alle organizzazioni confederali e di categoria.

In secondo luogo vorremo capire il perchè dell'interruzione di un modello che, si stava distinguendo per efficienza ed efficacia, all'interno del quale operavano infermieri preparati appositamente per svolgere al meglio il servizio richiesto, come del resto accade in tutto il territorio nazionale.

Vorremmo capire bene, mediante approfondimenti e informative, quali saranno i modi ed i tempi, ma soprattutto, come e perchè è nata questa proposta di nuova organizzazione.

Vogliamo inoltre rimarcare, che prima di spostare anche solo uno, degli infermieri attualmente assegnati presso il 118, sarà necessario un confronto specifico sindacati-direzione, che auspichiamo avvenga nell'incontro già convocato il prossimo 24 luglio.