ROBERTO_DE_BENEDETTIS-SARA_VARGETTO.jpgdi Maria Francesca Aramini

Grosseto: Venerdì 11 gennaio, presso la Sala Consigliare del Comune di Grosseto, ha avuto luogo un convegno, il tema si presentava interessante fin dal Titolo “Corri insieme a me” e richiamava, non a caso, la presentazione del libro autobiografico di Roberto Di Sante; “Corri dall’inferno a Central Park”. Una storia che pur essendo toccante evidenziava il coraggio dell'autore nel mettere a nudo un percorso doloroso della sua vita.

Aver trovato la voglia di reagire e combattere lo ha portato ad un risultato umanamente eccezionale. La vittoria su quel male, la depressione, che colpisce molte persone e che troppo spesso si chiudono nel loro dolore, è stata per Roberto Di Sante una porta aperta verso la felicità.

Sicuramente avvantaggiato dal suo mestiere di giornalista, ha raccolto in un libro il percorso duro ma gratificante verso la guarigione. Lui che usava la macchina per fare anche solo cento metri, racconta, è arrivato a correre ben sei Maratone.

Il ricavato dalla vendita del libro andrà all’Associazione “Tutto Possibile Onlus”. Presente anche il suo presidente, Massimo Lattanzi, che ha spiegato quanto sia importante la ricerca. Il fine della Onlus è nel nome stesso: Tutto è possibile, camminare per raggiungere un’autonomia alla quale sarà d’aiuto il ricavato dalla vendita del libro. Lattanzi ha ricordato che con il denaro si propone di acquistare un esoscheletro, ausilio per alcune disabilità, legate soprattutto alle lesioni del midollo spinale. L’esoscheletro servirà come ausilio di prova per alcune persone per poi, si spera, diventare il mezzo per raggiungere l’autonomia.

corri insiele a me.jpg

Anche la forza di volontà ha il suo ruolo, che non è secondario, e di questa ne ha dato testimonianza Sara Vargetto, una dolce ragazzina, presente al convegno, atleta del Basket in carrozzina. Sara illumina chi le sta attorno con un sorriso disarmante, una ragazzina che ci dice come lo Sport e la forza di volontà, così come lo è stato per Roberto Di Sante, può essere uno dei mezzi per trovare la felicità.

Il progetto di questo Convegno realizzato da Adelfia Franchi in collaborazione con l'Isis Fossombroni (ricordo che nella mattina l'incontro si era svolto nell'aula magna dell'Istituto con la presenza delle classi 4e e 5e), si è rivelato interessante anche per i numerosi interventi dei relatori alla presenza dell’Assessore allo Sport del comune di Grosseto Fabrizio Rossi. Un convegno che ci ha lasciato tutti un po’ più ricchi e con un rinnovato interesse per lo Sport veicolo per una vita più salutare e serena.

 

corri dall'inferno a central park.jpg