Continua la collaborazione a vantaggio dei dializzati in vacanza tra l’Azienda Asl Toscana sud est e le altre Asl.

Grosseto: Sono 16 quest’anno i pazienti dializzati, provenienti da Firenze, che hanno potuto usufruire, dal 3 al 10 giugno scorso, dell’assistenza della Dialisi dell’ospedale di Grosseto, nell’ambito del progetto “Dialisi Vacanza”, al quale ogni estate l’Asl Toscana Sud-Est aderisce, mettendo i propri servizi a disposizione di pazienti con patologie ai reni in trattamento dialitico che vogliano trascorrere un soggiorno nella zona maremmana e potendo in questo modo disporre comodamente delle cure necessarie.

L’accoglienza è stata possibile grazie alla convenzione tra la Asl Toscana sud est e la Asl Toscana Centro, l’ospedale Misericordia e in particolare la Nefrologia e Dialisi dell’ospedale Santa Maria Annunziata di Firenze, dove da molti anni il reparto organizza delle settimane di vacanza per alcuni dei suoi dializzati e quest’anno la scelta è ricaduta sulla costa grossetana.
I pazienti dializzati eseguono la dialisi tre volte alla settimana, per cui, quando desiderano spostarsi dalla loro normale residenza, hanno necessità di trovare un Centro Dialisi che sia in grado di accoglierli, per effettuare il trattamento per il periodo richiesto.

 “Alcuni mesi fa i colleghi di Firenze - dice il dottor Conti Paolo, direttore UO Nefrologia e Dialisi dell’ospedale Misericordia - mi hanno contattato per avere la disponibilità per ospitare alcuni loro pazienti nella Dialisi di Grosseto per una settimana a giugno, ipotizzando una quindicina di pazienti. Con piacere abbiamo attivato i percorsi che hanno reso possibile questa vacanza anche alla luce dell’esperienza dello scorso settembre quando abbiamo preso in carico un gruppo di nove nefropatici provenienti dal Veneto. Questa volta i pazienti sono stati accompagnati da un Nefrologo e alcuni infermieri di Firenze per cui sono stati anche seguiti dai propri sanitari”.

I 16 pazienti hanno eseguito 50 sedute di dialisi in una settimana, senza alcuna variazione all’attività assistenziale programmata del reparto. Lo stesso tipo di iniziativa sarà ripetuta con altri pazienti nel corso dei mesi di luglio e agosto e interesserà anche altri presidi della zona grossetana.

“L’esperienza - conclude Conti  - è stata possibile grazie all’impegno di tutti. La rete Nefrologica è già attiva su tutta l’Azienda Sud-Est, ma grande è la sintonia con tutte le Nefrologie dei presidi ospedalieri della Toscana. Da anni a Grosseto ed in tutti i Centri Dialisi della ASL nella provincia di Grosseto viene realizzato questo progetto che ogni estate si rivela di gran beneficio per i pazienti. Questa esperienza conferma la disponibilità dei Centri ad accogliere dializzati, permettendogli di fare una vita più ‘normale’ possibile, alleviando le difficoltà di questa complessa e a volte limitante terapia”.