infermieri - sala operatorie.jpgGrosseto: Si parlerà di responsabilità professionale di medici e operatori sanitari in ambito ostetrico e ginecologico al convegno “Responsabilità sanitaria in Ostetricia e nella Medicina della Riproduzione” che si terrà venerdì 9 marzo, dalle 9 alle 17, presso la sala Pegaso del Palazzo della Provincia a Grosseto.

A quasi un anno dall’entrata in vigore della legge 8 marzo 2017 n.24 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”, detta anche legge Gelli - Bianco, le Unità Operative di Ginecologia e Ostetricia dell'ospedale Misericordia e della Medicina Legale della Asl Toscana sud est hanno organizzato un evento per fare il punto sulla responsabilità, in particolare, delle figure del ginecologo e dell'ostetrica.

Il tema centrale della responsabilità dei professionisti verrà affrontato sia dall’aspetto strettamente sanitario, legato alle buone pratiche cliniche, alla sicurezza dei servizi e alla gestione del rischio connesso all’attività sanitaria, sia da quello più giuridico relativo alle maggiori controversie medico-legali in Ostetricia. Altra tematica di grande rilievo è la sicurezza dei pazienti come fattore strategico e dimensione della qualità dell’assistenza sanitaria, che garantisce, attraverso l’identificazione, l’analisi e la gestione dei rischi e degli incidenti possibili, la progettazione e l’implementazione di sistemi operativi e processi che minimizzano la probabilità di errore, i rischi potenziali e i conseguenti danni eventuali ai pazienti.
Il convegno si aprirà con un saluto delle autorità e proseguirà con gli interventi di specialisti in Ostetricia e Ginecologia e Medicina Legale della Asl Toscana sud est e di esperti delle Università di Siena e La Sapienza di Roma.