bicicletta.jpgFollonica: “Rastrelliere per biciclette per tutti e ovunque vuole essere un invito all’assessore alla mobilità del Comune di Follonica, da parte del M5S. “Assessore, - dice un comunicato dei pentastellati follonichesi -  se c’è batta un colpo o ancora meglio giri per la città e si segni i tragitti più utilizzati dalle due ruote e i punti dove si concentrano di più, ed è lì che occorre prevedere postazioni per posteggiare le bici.

palazzo provincia gr.jpgGrosseto: La Provincia sta lavorando alla costituzione dell'Area ambiente, dopo che la Corte Costituzionale le ha riconosciuto la titolarità della delega in materia. Nell'attesa, al segretario generale è stata assegnata la responsabilità istruttoria e la firma sui procedimenti connessi ed il controllo periodico di tutte le attività di gestione, compreso l'accertamento della violazioni.

Serra e Pieraccini (Lega): “La sostituzione dei pini votata in consiglio e chiesta dall'ordine degli agronomi e forestali”.

Grosseto:  “Vanno bene le raccolte di firme, ma vorremmo ricordare che i consiglieri comunali che hanno approvato il taglio dei pini di via Mascagni rappresentano migliaia di cittadini che li hanno votati”. Così i consiglieri comunali della Lega Paolo Serra ed Alfiero Pieraccini intervengono a nome del gruppo consiliare di Grosseto nel dibattito sulla sostituzione dei 52 pini di via Mascagni che procederà, a partire da settembre, di pari passo con i lavori di manutenzione stradale.

Castel del Piano: Grande soddisfazione da parte del sindaco di Castel del Piano che assieme all’assessore alla sanità Bartalini hanno avuto un confronto con il direttore generale dell’Asl Toscana sud est Antonio d’Urso, il direttore della Zona Colline Metallifere-Amiata grossetana Fabrizio Boldrini.

14_ottobre taglio pini.jpgGrosseto: “Per chi come noi, - dice una nota a firma dei consiglieri comunali del M5S Grosseto - aveva sperato di far ragionare l’amministrazione Vivarelli sul l’abbattimento dei pini in via Mascagni e via Caravaggio è giunta l’ora di rassegnarsi alla triste realtà: i pini si abbattono a settembre ‘punto e basta.”

Follonica.jpgFollonica: “A pochi mesi dal voto, - dice un nota della segreteria PCI Colline Metallifere - si evidenziano le contraddizioni tra quello che si dice e si promette in campagna elettorale e quello che poi nella realtà si fa”.

bellettini moreno.jpgMoreno Bellettini, Insieme per Roccastada: ‘Sassofortino non può chiudere, il Sindaco si attivi subito’.

Roccastrada: “Poste Italiane a quattro anni dalla nostra petizione popolare, - dice in una nota Moreno Bellettini, coordinatore del comitato ‘Insieme per Roccastrada - che con oltre 300 firme e la minaccia di togliere tutti i depositi, contribuì ad evitare la chiusura dell'ufficio postale di Sassofortino, torna alla carica proponendo una razionalizzazione dell’orario dell’ufficio, con chiusura a giorni alterni.

Castel del Piano: "Come è ormai noto - scrive il Sindaco di Castel del Piano Michele Bartalini - l’ Azienda Usl Toscana sud est ha messo in atto delle azioni finalizzate, a suo dire, al potenziamento della medicina sportiva in tutta la zona amiatina, in  particolare riferendosi ad un polo dedicato alla medicina sportiva sull’Amiata quale risultato della riorganizzazione del servizio che, sulla base del modello di Rete assistenziale, integra l’offerta sanitaria per ottimizzare risorse e garantire un alto livello di qualità delle cure per i cittadini.

Follonica: “In città regna il degrado: Follonica è allo sbando ed è diventata un vero e proprio luogo in cui nessuno rispetta più le regole”.
La denuncia arriva da Sandro Marrini, capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale di Follonica.

“La recente campagna ‘No ai comportamenti incivili’, lanciata dal Comune, è totalmente inefficace – sottolinea Marrini -. Più si parla del rispetto della città, più Follonica è in declino dal punto di vista del decoro.

Follonica: "Quando la cura è peggio della malattia. Rifondazione - si legge nella nota di In movimento per Follonica -, nel tentativo di giustificare di aver approvato la costruzione di nuovi 120 appartamenti, inciampa di continuo in una serie di gaffe e contraddizioni che a  tratti fanno sorridere amaro.

Decenza politica vuole che i provvedimenti si votino favorevolmente o in maniera contraria. Rifondazione, solo perché colta in fallo , auto-osserverà il provvedimento che ha appena votato. Roba da far venire il mal di testa anche al più esperto degli urbanisti. Gli svarioni aumentano quando i compagni asseriscono che si tratta di una variante del 2013, presentata quando loro non c’erano.

puntone.jpgAurigemma, Raspanti, FDI: “I cittadini protestano. Chiediamo urgente intervento del Sindaco”.

Scarlino: “Diversi cittadini, - dicono in un comunicato il coordinatore comunale di Fratelli d’Italia Salvatore Aurigemma e il consigliere comunale  Paolo Raspanti  - ci hanno segnalato con forte preoccupazione, molti problemi causati dalla scarsa manutenzione del verde pubblico da parte dell’amministrazione comunale nella zona del Puntone, con conseguente problematica per sicurezza delle persone e delle vicine abitazioni”.

enrico calossi.jpgFollonica: “Infatti, - dice in una nota Enrico Calossi - in merito alla variante recentemente approvata per la viabilità nella "zona Pam", nel comunicato di lunedì 5 la destra accusa la giunta Benini di "sacrificare altrettante istanze non meno meritevoli di essere prese in considerazione". E pertanto sembra far pensare che la posizione dei leganordisti sia quella di costruire ancora di più e di invocare nuove varianti cementificatrici sul territorio”. 

donzelli giovanni.jpgFirenze: "E' pazzesco che la Regione Toscana chieda i danni al Forteto solo adesso che, con il commissariamento, la gestione è stata formalmente tolta dalle mani dei fiancheggiatori del pedofilo Fiesoli.

Follonica.jpgFollonica: “La mancanza di opposizione alla variante 9, - dicono in un comunicato i Movimento 5 Stelle Follonica - approvata nell’ultimo consiglio comunale, da parte di Rifondazione Comunista, ci lascia ancora una volta increduli su questa forza di governo che per tanti anni, quando non al potere, si era battuta contro lo sfruttamento del suolo e gli abusi edilizi.

donzelli fdi.jpgIl caso di Prato denunciato da La Nazione: "Sinistra discrimina italiani deboli".

Firenze: "La sinistra toscana è recidiva: forte con i deboli e debole con i forti. A Prato caccia da una casa popolare una madre single con un figlio disabile a carico. Eppure lo stesso rigore non è stato applicato in seguito alle tante denunce che abbiamo avanzato sui 'furbetti' stranieri che vivono tutt'oggi nelle case popolari.

Dopo Larderello deve proseguire l’impegno unitario.
Appello alla mobilitazione di tutte le comunità.

Monte Amiata: Geotermia SÌ dell’Amiata ritiene che l’incontro promosso dalla Regione Toscana e svoltosi a Larderello sulla Legge per la geotermia abbia un valore straordinario. Le posizioni espresse pressoché in maniera univoca dalle istituzioni presenti e dalle forze politiche recuperano un processo che sembrava riservare per l’industria geotermica italiana un logoramento e una fine.

Grosseto: Il Comune di Grosseto riguardo all'increscioso episodio occorso sabato sera a un cittadino con disabilità, impossibilitato a raggiungere il Cassero senese, si scusa con lo stesso e con tutti le altre persone che dovessero aver avuto limitazioni nell'accedere alle strutture comunali per motivi legati alla logistica.

Follonica: I lavori sulla SS 439 resteranno una chimera. È questa la conclusione alla quale la segreteria del PCI delle Colline Metallifere è giunta.

Ad esprimere il giudizio è Lorenzo Pozzo a nome del gruppo dirigente del PCI che sottolinea che è la conclusione naturale dovuta ad anni di inerzia totale dell’Amministrazione Comunale Massetana che, pur vantando un rappresentante in consiglio provinciale, non ha mai preso posizioni forti per pretendere l’ammodernamento dell’arteria trasversale della zona Nord, fino a poco tempo fa era di competenza della Provincia di Grosseto.

mercato follonica.jpegFollonica: “E così il temuto aumento della Tari per i Follonichesi è arrivato”. A dirlo in una nota ‘In movimento per Follonica’ che prosegue.

ospedale grosseto.jpgGrosseto: “I problemi, reali, dell'ospedale Misericordia di Grosseto, - dice un nota dell’UDC provinciale - che riguardano soprattutto una non adeguata dotazione di personale infermieristico e in parte anche medico, non meritano nè le semplificazioni, oltretutto prive di certezze mei tempi e nei numeri. della direzione aziendale e neppure certe diagnosi quasi apocalittiche di alcuni esponenti politici.