Manciano.jpgManciano: Dopo le esternazioni di alcuni componenti dell’attuale Maggioranza, avvenute nell’ultimo Consiglio Comunale del 24 giugno ci sentiamo in dovere, come gruppo “E’ Ora”, di puntualizzare alcune cose.

Il Comune deve essere più presente ed incisivo in questa fase di ripartenza anche in aspetti quotidiani.

Castel del Piano: “Il Comune di Castel del Piano deve essere più presente ed incisivo in aspetti quotidiani della vita della nostra Comunità, ma non si vede in questa fase di ripartenza” – dichiara Samuele Pii capogruppo del gruppo Tradizione e Innovazione all’opposizione in Consiglio comunale.

Caldana: “Il tratto della provinciale che passa all’interno di Caldana ha bisogno di interventi per migliorare il manto stradale”.
Sandro Marrini, coordinatore provinciale di Forza Italia, e Giacomo Signori, consigliere comunale di opposizione a Gavorrano e esponente del partito azzurro, lanciano un appello per una delle numerose arterie del territorio maremmano.

Grosseto: Tornano domani i gazebo della Lega e in provincia di Grosseto saranno quattro quelli allestiti: a Grosseto, a Follonica, a Massa Marittima ed a Roccastrada. Il segretario federale Matteo Salvini chiama i militanti ad una raccolta firme per l'Italia del lavoro, dicendo “stop alla sanatoria per i clandestini” e “stop alle cartelle di Equitalia”.

“I gazebo - afferma il segretario provinciale della Lega Andrea Ulmi - sono il nostro strumento di partecipazione alla politica, con cui i militanti ed i dirigenti si confrontano con i cittadini sulle tematiche sentite. Si tratta anche per noi della Lega di Grosseto di un passaggio fondamentale sulla ripartenza, dopo la visita a Follonica e nel capoluogo di Matteo Salvini che ci ha dato la spinta verso quello che sarà un intenso periodo elettorale a sostegno di Susanna Ceccardi.

Grosseto: "Come a Batignano e ad Istia d’Ombrone - scrive l'Associazione Grosseto al Centro -, anche a Rispescia si continuano a segnalare le stesse criticità di quattro anni fa. Martedì scorso, infatti, ad Alberese si è tenuto l’incontro pubblico in seno al percorso partecipativo per la definizione del Piano Strutturale e del Piano Operativo del comune di Grosseto.

Grosseto: "Peccato che vede male - si legge nella nota del PCI Grosseto -, molto male e parla a vanvera.

Il PCI aveva denunciato, tra le varie incurie della Frazione Istia, che c’era un lungo tratto di strada - Via del Colle - lasciato COMPLETAMENTE privo di illuminazione da un’intera settimana e che ciò aveva favorito l’atto vandalico della notte tra il 25 e il 26 giugno.

 

PROPAGANDA ELETTORALE SU MAREMMANEWS.IT

In occasione delle elezioni del 20 e 21 settembre, il turno di ballottaggio per il Comune di Follonica, l'elezione del  Presidente della Regione Toscana e il Consiglio regionale, il Referendum costituzionale, Maremmanews.it mette a disposizione di partiti e candidati spazi per la propaganda elettorale, attraverso banner promozionali a pagamento. 

In osservanza delle regole di cui alla legge 10/12/93 n. 515 e degli emendamenti e regolamenti successivi (legge 22/02/00 n.28), l'Editore si impegna a garantire la possibilità di accesso in condizioni di parità e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati alla propaganda elettorale, e porta a conoscenza degli utenti il proprio Codice di Autoregolamentazione.

 

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE

Le inserzioni a pagamento di propaganda elettorale avvengono attraverso banner promozionali (dim. 280X150px).

L'Editore accoglierà, nei trenta giorni consentiti dalla legge 10/12/93 n. 515, le inserzioni da pubblicare sul quotidiano online www.maremmanews.it

Tutte le inserzioni dovranno recare la dicitura “Propaganda elettorale”, e dovranno contenere una adeguata presentazione politica dei candidati e dei programmi. 

Non saranno accettati messaggi che non siano adeguati a quanto descritto dalla norma divieto legislativo (art. 2 legge 515/93).


Gli spazi disponibili saranno equamente distribuiti fra tutti i soggetti interessati, in condizioni di parità tra loro, purché ne facciano richiesta nei termini stabiliti.
Il principio di parità va osservato tra le liste e i candidati nonché tra i partiti e/o i movimenti politici.

I messaggi politici dovranno essere riconoscibili, impaginati in spazi chiaramente evidenziati, secondo modalità uniformi.

Tutte le pubblicazioni  di  propaganda  elettorali  dovranno indicare il nome del committente responsabile (come da art.3, comma 2 della legge 10/12/93 n. 515). 

I relativi  ordini  dovranno essere  fatti  direttamente  dai segretari amministrativi o delegati  responsabili  della  propaganda, ovvero  dai  singoli  candidati  o loro mandatari, cui sono tenuti ad emettere fattura (art. 3, comma 3 legge 10/12/93 n.515). 

Gli  strumenti  di propaganda  elettorale  relativi  a  uno o più candidati, prodotti o commissionati   da   sindacati,   organizzazioni   di   categoria   o associazioni,  dovranno  essere  autorizzati  dai  candidati o dai loro mandatari. 

Le richieste di inserzione, con i dettagli relativi alla data di pubblicazione, dovranno pervenire entro 5 giorni della data richiesta per la pubblicazione stessa.

La richiesta di pubblicazione dei messaggi elettorali, la cui data di presentazione farà fede per l'ordine cronologico di pubblicazione, dovrà essere rivolta via email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e contenere i seguenti elementi:
- date d'inizio e termine della pubblicazione
- preferibilmente il file dei contenuti
- gli elementi identificativi del committente.

- nell'oggetto dovrà essere specificato “PROPAGANDA ELETTORALE”

Per gli spazi disponibili e i prezzi è possibile richiedere all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. il listino che sarà inoltrato via mail.

Le condizioni economiche valgono senza possibilità di variazioni per ogni partito, movimento e candidato/a.

I prezzi sono quindi fissi e non passibili di sconto, né di diritti di agenzia. 

Il pagamento è anticipato alla consegna della fattura. 

Le tariffe saranno Iva esente (Art.1, C54-89, L.190/2014 Regime forfettario).

 

Per tutto quanto non meglio specificato si farà riferimento alle normative vigenti.

 

 

rossi fabrizio fdi.JPGFabrizio Rossi: "Il Pd prenda atto che è fallito il loro modello di integrazione. Culicchi se ne faccia una ragione".

Grosseto: "Pur di non ammettere il palese fallimento del modello di integrazione da loro avviato negli anni dei loro governi dal 2013 ad oggi, sono arrivati a giustificare addirittura immigrati che arrostiscono i gatti in strada.

Intervento della Lista SVOLTA in merito alla riapertura degli sport di contatto.

Firenze: "Nella gestione della pandemia in Italia - si legge nella nota -, la Toscana si è distinta per essere una delle regioni che è meglio riuscita a contenere il diffondersi del virus, nonostante la vicinanza ad aree con un tasso molto alto di contagi.

ospedale casteldelpiano.jpgFederico Badini: "L'ASL dia tempi precisi e notizie certe su come vuole agire, poi si pensi al resto degli interventi".

Castel del Piano: "L'ospedale è da troppo tempo mancante di un pezzo importante, un reparto che, completamente ristutturato, è pronto per essere riaperto da tempo. Oggi sappiamo che l'ASL vuole finalmente renderlo fruibile, ma non crediamo che sia conveniente aprirlo solo per aumentare i posti riservati alle cure intermedie". Esordisce così Federico Badini, Segretario dell'Unione Comunale PD di Castel del Piano, intervenendo su uno dei temi caldi in Amiata: l'ospedale di Castel del Piano.

ceccherini amati fdi.jpgCeccherini e Amati: “Il degrado del Palazzone è noto da anni, ma il sindaco dove era”.

Arcidosso: “Leggiamo sulla stampa locale, - dicono Bruno Ceccherini e Guendalina Amati, FDI Grosseto e Amiata - il solito intervento difensivo, ed anche questa volta tardivo, da parte del sindaco di Arcidosso, sulla nota vicenda del Palazzone”.

Sandro Marrini.jpgMarrini: “Serve più attenzione dalla Regione”.

Grosseto: “Stop all’opera di smantellamento della sanità maremmana da parte della Regione Toscana”. Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Sandro Marrini, non usa mezzi termini per lanciare un monito nei confronti di Enrico Rossi e della sua Giunta, in difesa del comparto sanitario della provincia di Grosseto.

minucci petrucci ceccherini.jpgLuca Minucci, Simona Petrucci: “Chiediamo con forza che Governo nazionale e quello regionale diano risposte concrete in aiuto a famiglie e imprese riguardo l’imposizione TARI 2020”.

Grosseto: “In una situazione di grave e pericolosa difficoltà economica, - dicono Simona Petrucci e Luca Minucci, assessori all’Ambiente di Fratelli d’Italia a Grosseto e Orbetello -  ogni risposta atta ad alleggerire l’esborso di denari può avere effetti fondamentali. Al Governo ed al presidente del consiglio Conte chiediamo che siano recepiti gli emendamenti al DL Rilancio richiedenti lo slittamento dell’entrata in vigore del metodo ARERA per il calcolo delle tariffe”.

Grosseto: «Giusta la decisione dell'amministrazione comunale di voler ripristinare il decoro urbano, di mettere in sicurezza alcune strade che sono rovinate dalle radici degli alberi e di migliorare l'illuminazione. Perché però tagliare tutti gli alberi e perché rimuovere alcune strutture di valenza architettonica». Fare Grosseto torna sulla vicenda legata al taglio indiscriminato degli alberi, come quello della zona di via della Pace, e alla ricerca di un decoro cittadino da ritrovare.

Luigi Scotto, capogruppo di "Argentario: Il Progetto" interviene riguardo il progetto di trasformazione dell'ex scuola elementare di Porto Ercole in caserrma dei Carabienieri.

Porto Ercole: "Sapevamo dell'intenzione di costruire una caserma dei Carabinieri all'interno delle ex scuole elementari di Porto Ercole - dice Luigi Scotto - e, pensavamo e pensiamo, sia una idea scellerata e miope.

Rossi e Amati: “Concorso precari, tabelle valutazione titoli assurde e mortificanti della professionalità”.

Grosseto: “Siamo sicuri che questo governo giallo-rosso abbia davvero a cuore la scuola ed i docenti? A parte i tanti proclami su concorsi, stabilizzazioni di precari e stop alle classi pollaio, cosa davvero ha fatto e cosa sta facendo per il comparto scolastico l’esecutivo?” – così apre la nota a firma di Fabrizio Rossi, presidente provinciale FDI Grosseto e Guendalina Amati, docente scolastico e responsabile circolo Amiata.

Ceccherini e Guidoni Fdi (2).JPGGrosseto: “A sinistra, - dice il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Andrea Guidoni -  non sanno più davvero cosa inventare per farsi notare”. “Secondo quanto riportato alcuni giorni fa sulla stampa locale, - prosegue Guidoni - la frazione di Istia d’Ombrone risulterebbe completamente abbandonata, in pieno degrado, con via del Colle rimasta, secondo il Pci, totalmente al buio e quindi per questo insicura sino al punto da favorire anche atti vandalici”.

ulmi lega.jpg“Le sagre è un tema su cui il partito lascia libertà ai sindaci”.

Grosseto: “La Lega non decide per i suoi amministratori, ne sostiene le scelte e lascia loro libertà nel rispetto degli interessi dei cittadini dei vari comuni.

scuola studenti  professore.jpgL'intervento di Michela Senesi, Responsabile del Dipartimento Regionale Toscano Istruzione con delega alla Scuola di Fratelli d’Italia ed i Coordinatori dei Dipartimenti Tematici regionali Gianni Martinucci e Marina Staccioli.

palazzone arcidosso.jpgMarini: “Nella nostra visione di una società più equa e non ideologizzata – dice il Sindaco -  valgono principi uguali per tutti: rispetto delle regole e stato di diritto, tutela e valorizzazione dell’identità locale”.