logo fratelli d'italia meloni.jpgFollonica: “Come Fratelli d'Italia speriamo che quanto detto oggi dall'Assessore Baldi sia solo causa di un colpo di sole. Sarebbe alquanto preoccupante infatti se tali esternazioni siano state fatte a sommo studio, con un ragionamento alle spalle”. Questo è quanto affermano in una nota gli esponenti di Fratelli d’Italia Follonica. “Un assessore al turismo che critica l'andamento e lo sfruttamento turistico ricettivo dello stesso paese che amministra, potrebbe far pensare ad un nuovo romanzo di Stevenson. Ma ci auguriamo, per il bene di Follonica, che l’assessore Baldi non sia Dr. Jekyll, e tanto meno che il “Baldi-analista” non sia Hyde”.

leonardo marras.jpgSulla sanità in Maremma. Riflessione del consigliere regionale Leonardo Marras.

 Grosseto: “Gridare ogni volta bugie e sparare numeri a caso non serve a nessuno; far percepire livelli di qualità inferiori alla realtà ai propri cittadini è un modo per non rendere merito al lavoro che si fa dentro alle strutture e farlo in questo periodo ha anche l’effetto di cacciare via qualche turista in più durante una stagione che ancora non ha decollato. Il centrodestra maremmano è un disco rotto e non riesce a cambiare registro nemmeno di fronte all’evidenza, fa di tutto per far apparire la sanità locale come un brutto anatroccolo quando, invece, è un bel cigno che cresce e migliora costantemente”. Inizia così la breve nota del consigliere regionale Leonardo Marras sulla sanità grossetana obiettivo di continui attacchi  da parte degli esponenti del centrodestra locale.

Grosseto: Fare Grosseto chiede all'amministrazione un maggiore sostegno alla famiglia per permettere di armonizzare i tempi familiari  con i tempi lavorativi.

"La famiglia - si legge nella nota - costituisce il fondamento della nostra società ed è l’ambiente educativo, formativo e relazionale più importante per la crescita dei nostri figli. Che la famiglia svolga da sempre anche un basilare ruolo di natura economica è cosa nota. Ciò che forse è meno noto è la dimensione del contributo specifico che la famiglia dà come istituzione sociale.

Follonica: "E' presto per un bilancio di questa stagione - spiega l'assessore Massimo Baldi -, ma possiamo affermare che sono confermati anche nel 2018 alcuni trend negativi e preoccupanti. Non mi riferisco in se' alle presenze, quanto al “consolidamento” della ridotta durata delle permanenze ed alla riduzione della spesa pro capite del turista. Elementi non del tutto specifici di Follonica, ma che devono spingerci verso maggiori capacità di risposta.
Il cosiddetto turismo familiare è una risorsa importante, ma ormai non può essere la sola prospettiva della nostra attrazione turistica.

On. Elisabetta Ripani - coordinatore Sandro Marrini.jpegLa chirurgia di Orbetello e Massa Marittima ridotta alle sole operazioni programmate.

Grosseto: “È sempre il solito modus operandi. Si svuotano progressivamente le strutture dei servizi per poi annunciare che il tale reparto o comparto non funziona, che i numeri sono diminuiti notevolmente e quindi l’unica opzione è la chiusura”. Così inizia la nota dell’Onorevole Elisabetta Ripani e Sandro Marrini, coordinatore provinciale di Forza Italia.

Follonica: "La battaglia contro l'inceneritore - si legge nella nota del PSI sezione di Follonica - ha manifestato la debolezza della politica. Gli interessi regionali hanno prevalso sulle volontà del città di Follonica riattivando un percorso di apertura di un impianto sostanzialmente  “nato vecchio” come più volte ribadito da sentenze dei tribunali . La Regione Toscana ha mostrato per l’ ennesima volta di essere lontana se non addirittura in contrasto con i bisogni del territorio. Evidenti le contraddizioni politiche delle forze che sostengono il presidente Rossi. Non si è credibili quando ci si mostra silenti se non addirittura organici ai disegni fiorentini nel ciclo dei rifiuti. Ma questo non basta a giustificare quanto accaduto. La contrarietà all’inceneritore di Scarlino è sempre stata netta da parte del Psi di Follonica.

PCI: "Ancora tagli. Riduzione nelle chirurgie di Orbetello e Massa Marittima come dai piani".

Grosseto: La sanità è uno dei temi che il PCI ritiene prioritari tra le politiche trattate. "La prima considerazione - si legge nella nota della Segreteria Provinciale Federazione PCI Grosseto - è che ad un anno da altre importanti tornate elettorali il teatrino della politica, fino a qualche mese fa minimizzava o ignorava le questioni sollevate dal nostro partito, che punto dopo punto risultano in corso di realizzazione.

Semplificazione della normativa vigente nelle pubblicheoccasioni di spettacoli e manifestazioni.

Grosseto: “E' con grandissima soddisfazione che apprendiamo l'accoglimento della proposta del nostro Onorevole Mario Loliniin tema di "safety", dichiara il Segretario Provinciale di Grosseto Andrea Ulmi

Scarlino: "Ancora una volta - si legge nella nota della Segreteria Provinciale del PCI di Grosseto - la Regione non tenendo presente di quanto accaduto pochi anni concede le autorizzazioni per riprendere a bruciare. Un grande e grave errore proprio perché l'impianto di Scarlino ha già dato conferma della pericolosità emettendo diossina. Si danno ancora una volta le autorizzazioni ad un impianto obsoleto e non adatto. Mancano le centraline elettroniche per la verifica istante per istante delle emissioni e del blocco dell'impianto al raggiungimento dei limiti imposti. Limiti che la legge definisce senza basi scientifiche. I limiti sono fissati dalle contrattazioni ministeriali e non hanno nessun tipo di riferimento ad analisi ed esposizioni.

Stanziati 500mila euro per il turismo Amiatino.

Monte Amiata: “Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione-afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega -per il fatto che verranno stanziati 500,000 euro per potenziare il comparto turistico amiatino.” “Da parte nostra-prosegue il Consigliere-ci eravamo attivati oltre due anni fa con un’apposita mozione che chiedeva, appunto, specifici supporti a sostegno della predetta area e quindi, lo ribadiamo, non possiamo che essere lieti del fatto che vengano destinati, finalmente, fondi specifici per una zona che è spesso, colpevolmente, trascurata.” “L’auspicio-conclude Marco Casucci-è che quanto stanziato venga utilizzato presto e bene, sperando, altresì, che ci sia, nel tempo, maggiore attenzione da parte di chi governa la Regione, nei confronti della splendida ed accogliente Amiata.”

fare grosseto.jpgGrosseto: Via Sauro è in stato di abbandono, lasciata al degrado e in mano alla micro criminalità, come già è stato denunciato nei giorni scorsi. Gli impianti sportivi polivalenti di Istia e il centro canoa, abbandonati, e nessuno pensa a come poterli recuperare. La struttura dell'istituto Garibaldi continua ad essere lasciata al degrado. Sono state avanzate tante idee, ma niente viene fatto per riqualificare queste aree. 

Orbetello: "Come PCI - si legge nella nota della Segreteria comunale del PCI di Orbetello -  notiamo con grande rammarico e preoccupazione la situazione del Comune di Orbetello e delle frazioni. Ci sono ancora situazioni che tardano dal potersi dire concluse o prese in carico dall'amministrazione. Chiediamo un controllo e una verifica delle piste ciclabili, male illuminate e coperte da erbacce. Così come sulla invasione di zanzare, una vera calata degli Unni che inizia alle 18:00 per finire a tarda notte... almeno loro si divertono. Le famose casette dell'acqua, ancora inesistenti. Un vero peccato visto che ci troviamo nel pieno della stagione turistica. Le stesse frazioni languono per il non coinvolgimento in eventi che possano valorizzarle. La cosa che oggi, ci preoccupa maggiormente è l'incuria e l'abbandono irreversibile in cui si trova la stazione di Orbetello.

Massa Marittima: Con una nota inviata al Sindaco, ai Capigruppo e ai Consiglieri Comunali  del Comune di Massa Marittima il PCI ha trasmesso un documento elaborato dal Partito e contenente proposte rispetto alle questioni dell’Istituto Falusi di Massa Marittima.

Fratelli d'Italia Follonica presenta una mozione sulla sosta nel tratto di via Caprera-via Leone.

Follonica: "Lunedì - si legge nella nota di Fratelli d'Italia Follonica - è stata depositata una nostra mozione sulla possibilità di prevedere dei parcheggi nella via più multata nel periodo estivo: Via Isola di Caprera- Via Leone.
Perché abbiamo deciso di intraprendere questa battaglia? Perché ci pare illogico che una Amministrazione che dovrebbe lavorare per implementare i servizi turistici, non abbia ancora creato degli stalli là dove di spazio ce ne sarebbe a bizzeffe.
Chiediamo in tale atto di derogare alla sosta in Banchina come già fanno comuni limitrofi a noi, vedasi Piombino,nulla di trascendentale quindi.

Massa Marittima: Per il PCI l’ennesimo errore politico per la gara relativa alla gestione dei musei bandita dal comune di Massa Marittima che ha portato all’esclusione della Cooperativa Colline Metallifere dalla gestione.

"Così - si legge nella nota - si rischia di compromettere la vita di un’esperienza nata nella e dalla città del Balestro negli anni ottanta che, a questo punto, dovrà far riflettere le socie se vi saranno le condizioni per garantire la continuità dell’impresa e gli standard occupazionali.

Grosseto: "Da decenni non v'è analisi sull'economia del nostro territorio che non converga su un punto: la necessità di infrastrutture e segnatamente il completamento del corridoio tirrenico - commentano i consiglieri comunali Lorenzo Mascagni (Capogruppo P.D.), Carlo De Martis (capogruppo Lista Mascagni), Rinaldo Carlicchi (Capogruppo Passione per Grosseto), Manuele Bartalucci (PD), Marilena Del Santo (Lista Mascagni Sindaco), Ciro Cirillo (PD), Marco Di Giacopo (PD), Catuscia Scoccati (PD) -. Il tema è risuonato anche alla recente Giornata dell'economia tenutasi presso la Camera di commercio, ove da più parti si è messo in evidenza che senza quell'infrastruttura sarà difficile per la Maremma agganciare la ripresa.

Follonica:  "Con l’estensione del porta a porta nei quartieri di Senzuno, Cassarello e Salciaina l'assessore Giorgeri ha commesso un grave Errore, parola di 6 Toscana.
La stampa - scrive il consigliere comunale Daniele Pizzichi - riporta un’intervista in cui l’Amministratore delegato Mairaghi ha affermato che il porta a porta a sacchetto è un modello di raccolta da superare e che sono gli stessi cittadini a chiederne il superamento poiché il futuro è rappresentato dai cassonetti Intelligenti.
Mairaghi si è detto d’accordo con le risultanze scaturite da un recente sondaggio in cui i cittadini hanno espresso tutta la loro contrarietà a questo modello di raccolta dei rifiuti.

Follonica: "Decine di multe a chi aveva lasciato l’auto in via Don Bigi e Don Sebastiano Leone per andare in spiaggia. Così la giunta del sindaco Andrea Benini - scrive Sandro Marrini capogruppo Forza Italia Follonica - ha accolto i turisti in arrivo a Follonica nell’ultimo week-end estivo. E pure tanti follonichesi. Sanzioni che hanno sollevato molte polemiche nella città del Golfo. Follonica vive di poche settimane di turismo all’anno: purtroppo gli arrivi si sono ridotti ai fine settimana, i vacanzieri difficilmente restano nella nostra città per periodi più lunghi. A dirlo sono i commercianti follonichesi che lavorano molto meno rispetto al passato. E il Comune che cosa fa?

Grosseto: "Nel preconsuntivo fine novembre 2017 si parlava di bilancio in pareggio. A luglio 2018 - scrive la Segreteria Provinciale Federazione PCI Grosseto - è invece arrivata una doccia fredda: con un passivo di poco più di 91.000 euro per l’Istituto.

E poteva essere ancora più negativo il saldo se si fossero aggiunti i 20.000 euro per ritardi nei pagamenti ai fornitori che, probabilmente grazie anche alla denuncia del PCI, sembra siano stati “condonati”.

Ripani-01.jpegGrosseto: “La proposta di legge azzurra, che ho sottoscritto assieme a molti colleghi forzisti, capovolge e supera il concetto di legittima difesa così come concepito dal Codice Rocco del 1930, guardandolo dal punto di vista dello Stato di diritto liberale. Non siamo per la giustizia fai da te, sia chiaro, ma vogliamo che proteggersi in situazioni di pericolo sia un diritto riconosciuto e tutelato dalle norme, partendo dal presupposto che la difesa è sempre legittima. Siamo andati a riprendere e migliorare una nostra proposta di legge del 2015 che la sinistra al Governo ha tenuto chiusa in un cassetto, salvo poi approvare alla Camera un testo pasticciato nel quale il diritto alla difesa era previsto solo di notte".