scarlino-energia-impianto-4.jpgScarlino Energia riunisce il CdA: “Le sentenze vanno rispettate”

Scarlino: La sentenza del Consiglio di Stato, pubblicata lunedì scorso nel merito dei ricorsi presentati dai comuni di Follonica e Scarlino, lascia l’amaro in bocca alla società che gestisce l’impianto di termovalorizzazione e di trattamento rifiuti liquidi del Casone.

Paolo Marcheschi.jpgPaolo Marcheschi, FdI: “E’ una sonora bocciatura per Rossi. Subito un cronoprogramma per la bonifica dell’area. La salute dei cittadini prima degli interessi del Pd”

Firenze: “La sentenza del Consiglio di Stato,- dice l'esponente di Fretelli d'Italia - evidenzia una sonora bocciatura di tutto l’iter seguito dalla Giunta regionale per l’autorizzazione di riapertura dell’inceneritore di Scarlino.

Mario Lolini.jpgLolini-Lega: “Maremma Migliore e Francesca Pepi si stanno allontanando dai nostri valori”

Grosseto: “Le imminenti elezioni del Consiglio provinciale, - commenta l’Onorevole Mario Lolini - (di secondo livello, cioè elezioni in cui votano solo consiglieri e sindaci dei comuni grossetani) sono in questi giorni diventate spunto per un momento di interessante riflessione, utile ad analizzare alcuni mutamenti, o forse dovremmo dire aberranti mutazioni, della politica locale e cittadina.

Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia: «Amministrative in Maremma: siamo uniti e presto presenteremo i nostri candidati sindaco per Follonica e gli altri Comuni»

Grosseto: Il centrodestra si presenterà unito alle prossime elezioni amministrative in Maremma. Andrea Ulmi, Fabrizio Rossi e Sandro Marrini, coordinatori provinciali di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia Grosseto, stanno lavorando per presentare candidati sindaco forti, che rappresentino al meglio i Comuni della Maremma, partendo da Follonica, seconda città della provincia.

benini.jpgFollonica: “Quella emessa dal Consiglio di Stato – ha spiegato Andrea Benini, sindaco di Follonica - è una sentenza che accoglie tutte le nostre perplessità e preoccupazioni, e questo era tutt’altro che scontato.

PD partito democratico grosseto logo.pngCastiglione della Pescaia: Si sono tenute lunedì sera, sotto una pioggia battente, le votazioni degli iscritti al Partito Democratico di Castiglione della Pescaia, valide per l’elezione del segretario nazionale.

Santa Fiora: <<Siamo veramente sconcertati e imbarazzati dalla retromarcia del sindaco Federico Balocchi che, esattamente un mese fa, scendeva in piazza per difendere la geotermia, con tanto di fascia tricolore a fianco del comitato “Si Geotermia” ed oggi si dichiara contrario, con una nota di stampa, ad una centrale peraltro nel comune di Roccalbegna>>.
Così i Consiglieri comunali "Un Comune per Tutti" Riccardo Ciaffarafà, Giacomo Albertini, Paolo Vichi che aggiungono:

Santa Fiora: "Che il Sindaco Balocchi si sia finalmente svegliato?" a chiederselo è il Direttivo del Circolo PRC “Raniero Amarugi” Santa Fiora.

"Con un comunicato intriso di astio - si legge nella nota - il nostro Sindaco esprime tutto il suo dissenso sul progetto ENEL per la realizzazione di una nuova centrale geotermoelettrica da 20 MW nel territorio comunale di Roccalbegna, ma affacciata sulla valle del Fiume Fiora, di fronte alla zona rurale delle vigne di Santa Fiora, praticamente sotto la sua casa di Selva.

Grosseto: Il partecipato convegno che il sindacato Cisl ha organizzato a Follonica sabato scorso aveva il compito di analizzare e discutere ad ampio raggio del futuro del polo industriale di Scarlino nella sua interezza.

Rifondazione Comunista auspica certamente un consolidamento dell'attività industriale del polo di Scarlino. Con l’obiettivo di creare ricchezza e confermare i posti di lavoro, mirando a crearne di nuovi nel rispetto di tutta la normativa vigente, tutelando la sicurezza e i salari dei lavoratori, il rispetto dell'ambiente e conseguentemente della salute dei cittadini.

La bocciatura di oggi da parte del Consiglio di Stato rappresenta senza alcun dubbio una svolta epocale che oltre a dare ragione a chi nell'ultimo periodo ha lavorato nell'interesse della comunità, consente a tutto il territorio di guardare al futuro con speranza.

Gentili: “È arrivato il momento di puntare con forza sull'economia circolare, la raccolta differenziata spinta, il turismo, l'agricoltura sostenibile, le energie rinnovabili e la salvaguardia del patrimonio ambientale per rilanciare la Maremma.”

Grosseto: "Con la sentenza del Consiglio di Stato - scrivono per il PD il segretario provinciale Gesuè Domenico Ariganello e Paolo Bicicchi membro della segreteria provinciale del PD con delega al lavoro - abbiamo finalmente la possibilità di pronunciare la parola fine in merito alla questione dell'inceneritore di Scarlino.

Che quell'inceneritore non fosse da riattivare lo abbiamo detto in più di una circostanza, appoggiando i cittadini nella loro giusta battaglia. Quell'inceneritore rappresenta un pericolo per la salute della popolazione e una minaccia per l'ambiente e su questo il Coordinamento provinciale del Partito Democratico di Grosseto non ha mai avuto dubbi.

Castiglione panoramica.JPGCastiglione della Pescaia: “Abbiamo verificato che nei giorni scorsi sono state tagliate alcune tamerici sul lungomare di Castiglione della Pescaia: presumiamo – e speriamo – che l’eliminazione di piante così sviluppate sia giustificata da un loro cattivo stato di salute, giacchè esse svolgevano un importante ruolo di arredo della passeggiata a mare, la caratterizzavano da decenni e, non ultimo, fornivano ombra a chi vuol sedersi sulle panchine.

inceneritore di scarlino3.jpgI sindaci Benini e Stella: “Adesso dobbiamo impegnarci per tutelare i posti di lavoro”

Scarlino: Sull'inceneritore di Scarlino il sindaco di Follonica e i cittadini hanno avuto ragione. Lo conferma la sentenza del Consiglio di Stato pubblicata oggi: la società Scarlino Energia non è autorizzata ad operare.

Giacomo Giannarelli.jpgGiannarelli (M5S): “Forte apprezzamento per la sentenza del Consiglio di Stato, hanno vinto i cittadini.”

Firenze: “Da tempo il Movimento 5 Stelle si esprimeva in tutte le sedi per ostacolare con forza la riattivazione dell’inceneritore di Scarlino, un impianto pericoloso per la salute e per l’ambiente e che non serviva a nessuno.

leonardo marras.jpgGrosseto: “È arrivata la sentenza del Consiglio di Stato che accoglie i ricorsi dei Comuni di Follonica e Scarlino e, di fatto, impone il fermo dell’impianto a tutela dell’ambiente e della salute. Un giudizio inappellabile di cui si deve necessariamente tenere conto – spiega Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana –.

roberto barocci.JPGGrosseto: “Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la  Sentenza[1] n°00505/2019, accogliendo quattro dei cinque motivi di Ricorso presentati dai Comuni di Follonica e  di Scarlino , annullando pertanto ogni autorizzazione rilasciata dalla Regione Toscana all’inceneritore di Scarlino.

Sandro Marrini .jpegAdesso attendiamo azioni forti da parte di Benini nei confronti del partito che ha voluto quell’impianto

Grosseto: “La sentenza del Consiglio di Stato sull’inceneritore di Scarlino impone delle considerazioni politiche inevitabili: lo stop all’impianto anche stavolta arriva dai giudici e non dall’ente preposto a tutelare la salute dei cittadini, la Regione Toscana.

andrea ulmi2.jpgGrosseto: “Capiamo che le prossime scadenze elettorali possano spingere gli amministratori a smarcarsi dai propri partiti, ma la storia, anche politica, di un territorio, non può essere cambiata”.

Un fatto concreto: migliaia di posti a rischio tra l’Amiata e Larderello senza incentivi alla geotermia.
Appello del movimento Geotermia Sì: "Firmate la petizione su change.org contro i tagli agli incentivi proposti dal Governo".
 
Grosseto: Dopo le manifestazioni pubbliche di Larderello e Santa Fiora, e in preparazione dell’iniziativa di Chiusdino che si terrà a breve, prosegue la mobilitazione di Geotermia Sì, il movimento di cittadini, sindaci e imprese delle province di Pisa, Siena e Grosseto,

Follonica: "L’assemblea degli iscritti di Rifondazione Comunista di Follonica - si legge nella nota del Direttivo del circolo di Rifondazione Comunista di Follonica - ha valutato la situazione politica locale alla luce dei recenti avvenimenti, tra i quali: la probabile decisione del Movimento 5 Stelle di non presentare una lista per le elezioni comunali, il patto tra Rifondazione Comunista e il PCI per presentare liste di sinistra nei comuni della provincia e poi il riposizionamento di alcuni consiglieri comunali, come il passaggio dell’ex consigliere di Forza Italia Pizzichi verso la Lega Nord e il passaggio all’opposizione dell’ex consigliere del PD Francesco Aquino.