Enrico Calossi (2).jpgFollonica: Nei giorni scorsi si è conclusa a in Italia, e quindi anche a Follonica, la raccolta di firme per indire il referendum sull’Eutanasia Legale nel nostro ordinamento giuridico nazionale.

A livello nazionale sono state raccolte oltre un milione di firme. Follonica non è stata da meno e con Follonica a Sinistra e Rifondazione Comunista hanno firmato ben 568 persone. Di queste, 324 sono cittadini follonichesi, mentre 67 provenivano da altri territori della Provincia di Grosseto (Scarlino in testa con 23 firme), 108 dal resto della Toscana (di cui 45 venivano dalla Provincia di Firenze) e 65 da altre regioni (per prima la Lombardia, con 37 firme). Dunque, l’impegno dei nostri militanti, che si sono dati da fare da luglio a settembre, è stato coronato da un buon successo numerico. Durante la fase di raccolta, il sottoscritto ha autenticato le firme, ma ringrazio anche l’avvocato Mimmo Fiorani che è stato presente ai banchetti quando io non ho potuto. Inoltre, mi piace ricordarlo, tante altre firme sono state raccolte anche dai Giovani Democratici, dai Radicali Italiani e nei moduli lasciati all’ufficio URP nel palazzo comunale. Tutto ciò ci induce ad aspettarci un ottimo risultato anche durante la campagna referendaria vera e propria, che si svolgerà nella primavera del 2022, quando tutto il Paese sarà chiamato a votare per il referendum sull’Eutanasia Legale, per quelli promossi da Lega e Radicali sulla Giustizia e per quello, si spera, sulla liberalizzazione delle droghe leggere", conclude Enrico Calossi.