Francesco Marchi.pngScansano: Il turismo rappresenta per Scansano la chiave di volta per produrre ricchezza. Insieme con l’agricoltura è uno degli ambiti su cui la lista civica Francesco Marchi sindaco, se eletta, lavorerà con impegno e attenzione.

«Siamo convinti – spiega il sindaco Marchi – che dalla ricettività passi lo sviluppo di Scansano: viviamo in un territorio bellissimo, con prodotti enogastronomici di alta qualità e valorizzare questi due aspetti significa aumentare le presenze di turisti, che non solo scelgono Scansano per le loro vacanze ma acquistano i nostri prodotti, creando un indotto essenziale per l’economia locale. In questi cinque anni abbiamo partecipato ad alcune rassegne internazionali – come Fieracavalli a Verona – per promuovere Scansano e le sue tante peculiarità: il Morellino, l’olio, il formaggio ma anche luoghi come le miniere di Baccinello, il santuario di San Giorgio, il centro storico di Montorgiali, i resti della città del Cotone e della villa degli Anili. E ancora la campagna: Pomonte, Pancole, Polveraia, Poggioferro e Murci hanno panorami che se ben promossi possono diventare delle attrazioni uniche. Ma il cibo, la natura e la storia non sono gli unici assi di sviluppo per il turismo: abbiamo molti sentieri perfetti per chi ama le escursioni in bici, a piedi o a cavallo. La nostra volontà è di proseguire il lavoro già iniziato: dobbiamo spendere il nome del territorio con oculatezza e soprattutto unire le forze, rafforzando le sinergie già in essere non solo con gli enti pubblici ma anche con i privati».