lega bandiera (2).jpgFirenze: "La rete ferroviaria toscana va assolutamente rivista e migliorata. Infrastrutture obsolete, disservizi quotidiani a discapito di pendolari, lavoratori e imprese non aiutano a sostenere il rilancio dell’economia regionale, già pesantemente colpita dagli effetti negativi del Covid.

Almeno sulle linee più strategiche occorre un piano di investimenti adeguato. Abbiamo presentato in proposito un'interrogazione al ministro De Micheli in cui sottolineiamo l'urgenza di valorizzare e potenziare le linee e le infrastrutture della parte costiera in particolare. Nonostante la Tirrenica sia la seconda linea più moderna d’Italia, dove si testano anche treni ad alta velocità, qui oggi vengano utilizzati solo i mezzi più lenti ed obsoleti. Linee come la Viareggio-Lucca-Pistoia, la Pisa-Lucca-Aulla e Pisa-Firenze devono tornare a livelli accettabili".

Lo dichiarano i deputati della Lega Donatella Legnaioli, proponente della interrogazione, ed Elena Maccanti, Mario Lolini, Guglielmo Picchi, Edoardo Ziello, Manfredi Potenti, Simone Billi e Maurizio Carrara.