bandiera fdi.jpgRossi, Sensi e Baccetti: “Davvero scellerate decisioni del ministro Azzolina”.

Grosseto:  “Fratelli d'Italia a Roma  era in piazza, vicino a tanti insegnanti, contro le  scellerate decisioni del ministro Azzolina”, così apre la nota di Fabrizio Rossi, presidente provinciale FDI Grosseto, di Michela Sensi responsabile del dipartimento scuola e istruzione toscana, e di Simonetta Baccetti responsabile provinciale scuola e cultura FDI Grosseto.

“Davvero tante, - proseguono i tre esponenti politici di FDI - sono le sorprese negative riservate ai precari dall’attuale governo. Basti pensare alla bozza delle tabelle di valutazione per le prossime graduatorie provinciali e di istituto, ad esempio, oppure ai titoli dei master che vengono enormemente svalutati, così come i corsi di perfezionamento, regalando punti ai titoli conseguiti all'estero”.

“Impegno e spese sostenute, per non avere più il solito valore di punteggio. Questa è la vera presa in giro. Ma le sorprese non finiscono mai, - commentano Rossi, Sensi e Baccetti, e la ‘toppa sembra essere peggiore del buco’, considerato che, dopo il caos mascherine, Arcuri viene nominato anche commissario per la ripartenza delle scuole in sicurezza”.

“Per risolvere i problemi dei precari,  bastava rispettare la direttiva 1999/70/CE del Consiglio europeo, del 28 giugno 1999, che prevede l’assunzione a tempo indeterminato. La scuola italiana merita di più. Merita risposte certe, merita sicurezza, merita una migliore edilizia scolastica, merita giustizia per tutti i docenti e personale ATA che alla scuola hanno dato tanto, e che adesso invece di essere stabilizzati, vengono umiliati con ogni mezzo ‘usa e getta”, così termina la nota  degli esponenti di Fratelli d’Italia.