Stampa

PD sede grosseto (1).JPGGrosseto: "Il Fondo di solidarietà comunale è finalizzato ad assicurare un'equa distribuzione delle risorse ai comuni, con funzioni sia di compensazione delle risorse attribuite in passato sia di perequazione, in un'ottica di progressivo abbandono della spesa storica", così apre una nota a firma del segretario provinciale Pd, Giacomo Termine.

"Alla luce dei sintetici elementi sopra richiamati è evidente che, - prosegue il segretario Pd -se da un lato, il federalismo fiscale non ha dato il contributo che ci si sarebbe aspettato per il consolidamento del quadro delle risorse disponibili per gli enti locali, dall’altra, di fatto si è imposto un meccanismo per il quale i Comuni che registrano un rapporto più favorevole tra capacità fiscali e fabbisogni standard alimentano, in modo significativo, con risorse del proprio gettito IMU, un Fondo di solidarietà a favore dei Comuni più poveri, alla luce delle variabili considerate".

Giacomo-Termine-Monterotondo.jpg"Questo, - commenta Giacomo Termine - dimostra che il quadro delle risorse a disposizione degli enti locali è sottodimensionato rispetto alle funzioni fondamentali che devono svolgere. Inoltre il meccanismo del fondo di solidarietà sta penalizzando eccessivamente i comuni della costa.

La situazione che si è venuta a creare con la pandemia da coronavirus ha ormai determinato un effetto sull'economia dei Comuni costieri che rischia di essere disastroso. Il Fondo di solidarietà comunale (FSC) che dovrebbe agire come cassa di compensazione e perequazione, per le sue caratteristiche strutturali di funzionamento avrà inevitabilmente un risultato negativo per tutti i Comuni costieri della Maremma. Il nuovo scenario in cui gli Enti Locali sono costretti a muoversi impone un ripensamento complessivo e strutturale sul sistema della finanza locale e in particolare quello legato al Fondo".

"Quindi chiediamo con forza che il presidente della provincia Vivarelli Colonna, membro della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, si attivi in quella sede per risolvere il problema del Fondo di solidarietà. Ad oggi non solo non si è mai espresso sul tema, ma ci risulta addirittura che non fosse nemmeno presente quando è stato discusso il Fondo di solidarietà", conclude Termine.

Categoria: POLITICA
Visite: 359

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information