castiglione_001.jpgCastiglione della Pescaia: “Cosa intende fare il Comune per un problema come quello dei ratti che stanno invadendo Castiglione?”.

E' la domanda che si pongono il segretario provinciale della Lega Andrea Ulmi e la referente sul territorio Donatella Armellini. “I cittadini – afferma la Armellini- Si stanno rivolgendo sempre più spesso al nostro partito per segnalare questo disagio. Molti ci dicono che il problema sia dovuto al clima, altri che sia dovuto anche ai rifiuti che, troppo spesso, stazionano in strada senza essere portati via, con sacchi abbandonati aperti sul ciglio della strada, fatto sta che i roditori sono sempre più presenti in paese e questo, oltre a creare disagi, non è certo un bel biglietto da visita per una località che fa del turismo la sua attività economica principale”.

Armellini lega.jpgLa Armellini riporta ancora le lamentele ricevute. “I cittadini – afferma- oltre a cercarci per questa situazione di forte disagio, ci segnalano anche che i punti vendita della zona dove possono essere trovati i primi rimedi, come trappole per topi, esche e colle, spesso si trovano a far fronte alla grande richiesta e non sempre riescono ad essere riforniti in tempi rapidi dai distributori”. Ma c'è di più. “Sappiamo – afferma la Armellini- che il Comune ha stipulato da anni un contratto con un'azienda di derattizzazione del territorio, ma nonostante questo il problema rimane ed il servizio non appare adeguato”. Il segretario provinciale della Lega Andrea Ulmi lancia alcune proposte.

“Per far fronte a quella che il territorio denuncia come un'emergenza – sostiene- occorre intervenire con una tempestiva pulizia delle strade, ma probabilmente servono anche dei mezzi chimici, come gli anticoagulanti. Ci segnalano poi che il problema non è solamente presente nei suoli pubblici, ma anche negli appartamenti dove i topi stanno penetrando causando gravi danni, e potrebbe diventare anche di tipo sanitario, visto che sono portatori di malattie, come la leptospirosi”. Da qui la domanda di Ulmi e della Armellini.

“Essendo convinti che le stesse problematiche che vengono poste a noi siano state segnalate anche al Comune – riflettono i due esponenti leghisti- Ci chiediamo come l'amministrazione intenda intervenire, se e quali misure siano state messe in atto per far fronte a questa emergenza. Ci chiediamo infine se il servizio di derattizzazione non sia soddisfacente per un motivo tecnico o, se di fronte ad una situazione straordinaria, non serva incrementarlo”.