Fabrizio Rossi FdI (1).JPGFabrizio Rossi, Fratelli d'Italia: “Asl rassicura, ma il problema rimane”.

Massa Marittima: “Un vecchio adagio diceva: Cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa”. Così apre una nota a firma del portavoce provinciale di Fratelli d’Italia, Fabrizio Rossi, sullo stato della sanità maremmana e in particolare sul servizio di pediatria a Massa Marittima che fa acqua da tutte le parti.

“A dire il vero, - commenta Fabrizio Rossi – non cambia nulla perché suonatori e musica sono sempre gli stessi. In questo caso i suonatori sono la direzione dell’Asl sudest e la Regione Toscana, e la musica, aggiungo purtroppo, è la stessa con i disservizi che continuano a esserci e ricadere sugli incolpevoli cittadini e sulle fasce più deboli rappresentati dai piccoli bambini”.

massa marittima ospedale.jpg“Già in passato, - prosegue il portavoce di FDI - siamo già intervenuti come Fratelli d’Italia denunciando la problematica dei pediatri Asl nella nostra provincia. Alcuni mesi fa il problema aveva interessato alcuni comuni dell’entroterra maremmano e della zona amiatina, vedi Semproniano, Roccalbegna, Castell’Azzara tanto per citarne alcuni. In queste settimane il problema è sempre lo stesso, ma si sposta sulla zona della Colline Metallifere, con l’ospedale Sant’Andrea di Massa a essere nell’occhio del ciclone”.

“In questi giorni, - continua Fabrizio Rossi – leggiamo sulla stampa di continui comunicati da parte della direzione dell’Asl tesi a rassicurare i cittadini e istituzioni varie che a Massa e dintorni il servizio di pediatria funziona, quando invece è sotto gli occhi di tutti che il problema invece c’è ed è sentito dai tanti genitori che hanno i figli piccoli e si trovano ad affrontare la carenza di personale sanitario, in questo caso il pediatra, che si prenda cura della salute dei bambini”.

“Il nostro partito, - conclude il portavoce di FDI – continuerà a denunciare qualsiasi disservizio che colpisca i cittadini e le fasce più deboli della nostra popolazione”.