bicicletta.jpgFollonica: “Rastrelliere per biciclette per tutti e ovunque vuole essere un invito all’assessore alla mobilità del Comune di Follonica, da parte del M5S. “Assessore, - dice un comunicato dei pentastellati follonichesi -  se c’è batta un colpo o ancora meglio giri per la città e si segni i tragitti più utilizzati dalle due ruote e i punti dove si concentrano di più, ed è lì che occorre prevedere postazioni per posteggiare le bici.

Sono tantissime le zone di Follonica sprovviste di rastrelliere ma in pieno periodo balneare salta all’occhio la situazione nel tratto di Viale Italia tra le Tre Palme e la Gelateria Pagni. Rastrelliere assenti o scarsamente presenti con il risultato di avere decine e decine di bici legate alle alberature e ai pali dell’illuminazione pubblica oppure schierate in ordine sparso”.

“Non vuole essere la solita polemica spicciola ma, - continua il comunicato -  l’incoerenza e la scarsa sensibilità della Giunta Benini, sia prima che seconda versione in materia di mobilità sostenibile e di un innovativo piano del traffico dove al centro ci dovrebbe essere l’uomo e non l’auto è assolutamente evidente e facilmente documentabile.

Non si può strombazzare ai quattro venti lo stato di emergenza climatica e poi nelle realtà rimanere inchiodati ad una vetusta cultura del trasporto pubblico e privato. E’ noto e l’assessore ne è perfettamente consapevole, che la mobilità è uno dei maggiori responsabili dell’emergenza climatica pertanto risulta indispensabile mettere in campo tutte quelle azioni per incentivare l’uso della bicicletta e di qualsiasi altro mezzo di trasporto che non sia l’auto privata. Quindi piste ciclabili sicure che facciano sistema, postazioni di rastrelliere diffuse seguendo anche le abitudini dei cittadini e non a caso come sono messe oggi in città.

E’ un cambio di mentalità obbligatorio da intraprendere e se fatto con azioni coordinate e di buon senso sarà di facile diffusione e condivisione. Basta avere la volontà politica di ciò che è giusto fare indipendentemente da quello che può essere il ritorno elettorale e di consensi a cui tutti sono molto attenti e sensibili”.