Stampa

bellettini moreno.jpgMoreno Bellettini, Insieme per Roccastada: ‘Sassofortino non può chiudere, il Sindaco si attivi subito’.

Roccastrada: “Poste Italiane a quattro anni dalla nostra petizione popolare, - dice in una nota Moreno Bellettini, coordinatore del comitato ‘Insieme per Roccastrada - che con oltre 300 firme e la minaccia di togliere tutti i depositi, contribuì ad evitare la chiusura dell'ufficio postale di Sassofortino, torna alla carica proponendo una razionalizzazione dell’orario dell’ufficio, con chiusura a giorni alterni.

Il pretesto, - commenta l'esponente politico – sembrerebbe quello di una alta concentrazione di gas naturale, il Randon all'interno dell'ufficio. Ritenendo, se vera, risibile tale motivazione, ricordiamo che basta aprire per poco tempo le finestre per eliminare il problema, come fanno da sempre in tutti gli uffici e le abitazioni private. Se invece Poste vuole tornare alla carica per chiudere l'ufficio postale di Sassofortino,  ignorando in modo palese l'accordo stato-poste italiane sulla funzione sociale del servizio postale giornaliero nei piccoli paesi montani e collinari, a quattro anni di distanza ripetiamo con le stesse motivazioni, che senza l'ufficio postale gli abitanti della frazione rimarrebbero ancora di più esclusi dal vivere civile e tale provvedimento contribuirebbe al lento spopolamento del paese”.

La “scellerata” proposta di chiudere  a giorni alterni l'ufficio postale di Sassofortino, - attacca Bellettini -  un paesino collinare di oltre 1.000 abitanti, molto apprezzato dal turismo estivo e durante l'inverno da quello attinente la attività venatoria.  Ricordiamo che a  Sassofortino non ci  sono caserme dei carabinieri, banche o scuole superiori, l'unico presidio dello “Stato” e contatto con il resto del mondo ruota nell'ufficio postale dove, oltre ai normali servizi propri dello sportello, i cittadini residenti, gli operatori commerciali e turistici, usano l'ufficio postale giornalmente come una banca investendovi i loro guadagni, risparmi, pensioni e stipendi. Queste funzioni hanno portato l'ufficio postale ad avere una resa economica notevole con i milioni di euro depositati o investiti che ripagano copiosamente il funzionamento giornaliero dell'ufficio postale”.

“Premesso quanto sopra, lo scrivente comitato “Insieme per Roccastrada” supportato dai cittadini Sassofortinesi indignati dalla paventata chiusura dello sportello, invita la direzione regionale e provinciale di Poste Italiane di soprassedere alla chiusura parziale,  anteprima di quella definitiva e fa appello al sindaco di Roccastrada affinchè si attivi per evitare la chiusura di un ufficio postale che oltre a svolgere una funzione sociale essenziale per il mantenimento e lo sviluppo del territorio, è certamente fonte di guadagno per Poste italiane”, così conclude la nota di Moreno Bellettini, coordinatore del Comitato “ Insieme per Roccastrada”.

Categoria: POLITICA
Visite: 477

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information