inceneritore comitato.jpgScarlino: “Nel silenzio più totale delle altre OO.SS., la UGL Grosseto interviene sull’evento avvenuto nella sera del 1 agosto u.s. all’interno dello stabilimento della Nuova Solmine nella zona industriale del Casone di Scarlino a seguito di una ripartenza. Ad esprimersi sull’ accaduto sono il vicesegretario Generale UGL Grosseto, Fabio Bogi e i dirigenti Jacopo Borrani e Alessio Cerquetini.

“Abbiamo verificato, - dicono i sindacalisti, - attraverso i nostri rappresentanti in azienda che i Sistemi di Messa in sicurezza dell’impianto e di comunicazione al personale interno e della fabbrica confinante, la Venator Italy, hanno funzionato correttamente tanto da non esserci stato nessun caso importante sulla salute dei lavoratori, soltanto due persone con irritazioni alle prime vie aeree che a dire dei sanitari non destano alcuna preoccupazione presente e futura.

Il suono di una sirena può allarmare i cittadini ma è il metodo più sicuro, presente nelle aziende all’interno di un preciso Piano di Emergenza, per avvisare tutti i lavoratori contemporaneamente su come devono comportarsi in quella circostanza particolare a salvaguardia della loro incolumità. Importante la spiegazione data in tempi brevi dalla Nuova Solmine ai mezzi di informazione (stampa e TV) per fare chiarezza su quanto accaduto e apprezzabile anche la decisione di anticipare la fermata dell’impianto per manutenzione dello stesso di due settimane rispetto alla data programmata.

Questo a dimostrazione della importanza che viene data alle tematiche in materia di Sicurezza, Salute e Ambiente mediante continui investimenti a salvaguardia dei propri dipendenti, degli impianti e dei cittadini che abitano nelle zone limitrofe agli stabilimenti da parte di entrambe le società. Riconoscendo la tempestività, l’efficienza e l’efficacia delle aziende coinvolte nella circostanza,  - sottolinea Bogi, - continueremo con il nostro atteggiamento propositivo e di controllo, a lavorare in sincronia con le stesse dando loro il nostro contributo, affinché si riesca ad eliminare certi episodi e soprattutto a non abbassare l’attenzione per ciò che riguarda la Sicurezza e la Salute di Lavoratori e Cittadini e la salvaguardia dell’Ambiente”.