Cinigiano: Nominata la nuova giunta comunale di Cinigiano. Il sindaco Romina Sani, al suo secondo mandato, ha scelto come vicesindaco Orietta Barzagli. Il nome di Orietta, come assessore esterno, era stato svelato da Romina Sani prima del voto. A lei il primo cittadino ha affidato le deleghe alla pubblica istruzione, cultura, turismo, decoro e igiene urbana.

Nata nel 1956, residente a Poggi del Sasso, in località Volpaio, Orietta è coniugata e ha una figlia. Conosce molto bene il mondo della scuola: ha lavorato prima come maestra alla scuola elementare, poi all’ufficio scolastico regionale della Toscana e alle segreterie scolastiche. Attualmente è in pensione.

Marco Balocchi occuperà il secondo assessorato con delega alle manutenzioni, protezione civile, trasporti e caccia. Marco Balocchi, 41 anni magazziniere vive a Cinigiano ed è sempre stato molto attivo sul territorio operando all’interno di diverse associazioni come volontario. E’ stato presidente provinciale dell’associazione Fratres Donatori di Sangue e coordinatore del gruppo Fratres Donatori di sangue di Cinigiano, attualmente è soccorritore volontario della Misericordia. Ha già fatto parte della giunta comunale come vicesindaco dal 2014 al gennaio 2016.

Romina Sani si è tenuta le deleghe a bilancio, personale, affari generali, sanità, politiche sovracomunali, urbanistica e forestazione.

Ecco le deleghe dei consiglieri: Alessio Panfi, capogruppo di maggioranza ha ottenuto la delega allo  sviluppo economico. Marta Temperini: ambiente e pari opportunità; Matteo Pellegrini: associazionismo; Daniele Lampoglia: lavori pubblici e politiche comunitarie; Riccardo Medaglini: agricoltura e viabilità; Sara Serafini: sociale e politiche giovanili.

“Nella scelta degli assessori  - afferma Romina Sani - ho tenuto conto non solo delle competenze ma anche della presenza quotidiana sul territorio e del tempo che Orietta Barzagli e Marco Balocchi hanno deciso di mettere a disposizione del Comune. Mentre con le deleghe ai consiglieri abbiamo voluto investire sulla straordinaria risorsa rappresentata dai giovani più promettenti. È partendo da queste valutazioni che ho scelto la squadra. Inoltre, stiamo lavorando per le consulte che si occuperanno delle seguenti materie: sport, cultura, agricoltura, archeologia e beni culturali, caccia, rifiuti e biodiversità, turismo e promozione del territorio, scuola, sentieristica, ambiente, attività produttive, bilancio, governo del territorio e sanità. Le consulte oltre a sostenere il lavoro della Giunta con il loro prezioso supporto, consentiranno di allargare la partecipazione attiva stringendo un’alleanza più forte tra cittadini e istituzione.”