Civitella Paganico chiusura campagna elettorale Bragaglia (1).JPGCivitella-Paganico: “Creare una sinergia di buone amministrazioni, di amministrazioni come la nostra, che è stata definita dei 30 anni, cioè che in ventiquattro mesi aveva già fatto quello che gli altri non hanno fatto in tre decenni e fatelo scegliendo quello che, in provincia di Grosseto, si sta affermando come il buon governo del centrodestra e si sta diffondendo a macchia d'olio anche fuori”.

Un messaggio finale del sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha chiuso tra gli applausi la campagna elettorale del candidato sindaco di “Per Civitella-Paganico” Alessandro Bragaglia. “Noi abbiamo dato voce alla gente – afferma Bragaglia- e lo abbiamo fatto attraverso i nostri candidati, con un programma che è nato dagli incontri dei cittadini. Non ci siamo nascosti come hanno fatto i nostri avversari”.

Civitella Paganico chiusura campagna elettorale Bragaglia (3).JPGBragaglia, sostenuto nell'evento finale, oltre che da Vivarelli Colonna, anche dai senatori della Lega Alberto Bagnai e Manuel Vescovi e dal deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli, oltre che dai segretari provinciali della Lega Andrea Ulmi e di Fratelli d'Italia Fabrizio Rossi e dal rappresentante di Forza Italia Elismo Pesucci, ha poi attaccato la lista avversaria su un punto.

“Leggo – afferma- che dal loro programma scrivono di non aver mantenuto quanto promesso nella scorsa campagna elettorale. Un'ammissione che dovrebbe già di per sé far capire perché i cittadini di Civitella-Paganico dovrebbero cambiare, della serie 'errare è umano, perseverare è diabolico'”.

Bragaglia ha ripercorso anche la sua campagna. “Essere un candidato sindaco non del territorio – afferma il medico- non mi ha reso la vita facile. All'inizio avvertivo la difficoltà che questo comportava.

Bragaglia e Vivarelli.jpgCon una campagna d'ascolto mirata, la comprensione dei problemi e il far notare come in molti comuni, a partire da Grosseto, il sindaco è arrivato da fuori, adesso con Vivarelli Colonna che risiede nel comune di Orbetello e prima, per dieci anni, con un sindaco che veniva da Massa Marittima, questa è stata la scelta effettuata.

Un messaggio che credo sia passato e penso che i cittadini abbiano apprezzata la mia voglia di mettermi in gioco”.

Insomma Bragaglia lancia l'appello finale. “Credo che Civitella-Paganico – conclude- possa scegliere di cambiare e di adottare la buona amministrazione del centrodestra.

Io ne sono convinto e la mia squadra è motivata, credo che la nostra sarà davvero un'amministrazione positiva con Alessandro Bragaglia Sindaco”.