"Il bilancio di mandato sono le persone che ti sono al fianco dopo cinque anni"

Roccastrada: "Alla fine di un mandato si fanno i bilanci delle cose fatte.
In questi giorni - scrive Francesco Limatola - mi sto accorgendo con gioia che, certamente, contano le azioni, le opere, le iniziative, messe in campo in questi anni. Sono tutte importanti, ma ancora più importanti sono i legami costruiti facendo il sindaco.

Oggi sono questi legami con le persone, nuove e diverse in taluni casi da quelle con cui ho iniziato il percorso in Comune, che fanno comprendere cosa possiamo ancora fare insieme per la nostra comunità.

Il risultato più grande non sono le azioni o i progetti realizzati, ma con chi e come ci siamo arrivati. Il bilancio è ciò che siamo oggi. Siamo di più e diversi e io sono, in questo senso, più ricco e diverso.
Il gruppo “Amici di Francesco” nato in questi giorni è la rappresentazione del civismo che ha guidato, guida e guiderà i nostri comportamenti e azioni comuni.
Massimo Turacchi, coordinatore di questo gruppo, mi ha detto, promuovendo l'iniziativa, poche parole che qui condivido con tutti:
“Il Comune di Roccastrada è troppo importante per me, è la mia terra, dove le mie radici affondano profonde, dove ci sono gli amici e i luoghi che mi hanno visto crescere, la famiglia. Il sindaco del nostro Comune deve comprendere innanzitutto questo legame e saperlo difendere offrendogli un futuro in cui la tutela si accompagni alla crescita. Essere “amici di Francesco” è un atto di fiducia e punto di partenza, vuol dire tutto questo: affiancarlo e far sentire costantemente la voce e le idee dei roccastradini, senza sconti e pregiudizi, a partire dalla campagna elettorale ma anche durante tutto il mandato.”

E' una grande gioia vedere Massimo e tante altre persone unite nell'obiettivo comune di contribuire al bene di Roccastrada superando vecchi schieramenti politici e pregiudizi, e riconoscendo in me la persona giusta per rappresentarli".