rossi fabrizio.jpgGrosseto:  “La sanità nella nostra provincia fa acqua da tutte le parti, prova ne sono lunghe liste d’attesa per avere un appuntamento, per effettuare esami e visite specialistiche”, così apre la nota di Fratelli d’Italia Grosseto.

“E’ notizia di questi ultimi giorni, - dice Fabrizio Rossi, portavoce provinciale di FDI – apparsa tra l’altro anche sui quotidiani locali, che per una Moc, un esame che serve per lo screening osseo, una paziente si è vista fissare l’appuntamento per giugno 2020. Cioè tra quasi un anno e mezzo. Ma il governatore della Toscana cosa fa? … Nulla! … anzi invece di pensare a come risolvere le tante problematiche della sanità, cui ne fanno le spese come sempre i cittadini, pensa alle future nomine dei vertici delle Asl, come ad esempio quella della Toscana sud-est.

E’ vero che i direttori generali sono in scadenza, come quello della nostra Asl, e che quindi vanno rinnovati. Ma è anche vero che le nomine andrebbero fatte sentendo il territorio, e quindi chi meglio dei sindaci che sono i più vicini alla gente potrebbero suggerire persone e professionisti in grado di svolgere al meglio questo importante incarico per il bene della comunità”.

“Ma come al solito, anche in questo caso, - afferma con forza l’esponente di FDI – il governatore Enrico Rossi infischiandosene dei suggerimenti di chi sta vicino ai cittadini e che conosce bene le problematiche del territorio, come ad esempio i primi cittadini dei capoluoghi di provincia di Grosseto, Siena e Arezzo, avrebbe intensione di nominare un super manager, tra l’altro superpagato, non indicato o consigliato da questi ultimi. Anche alcuni sindaci Pd, partito quest’ultimo che governa la Toscana assieme a Rossi, avrebbero, almeno così si legge sulla stampa locale, sollevato alcune perplessità sulla nomina sopra ipotizzata”.

“Questo modo di fare, come al solito arrogante del governatore Rossi, che non tiene conto di chi si trova quotidianamente a che fare con i bisogni dei cittadini, come ad esempio i sindaci, è l’ennesimo colpo di coda di un politico che sta per giungere al termine del suo fallimentare mandato alla guida della Toscana. Noi di Fratelli d’Italia continueremo a essere vicini e dalla parte dei tanti cittadini, vessati da questa politica voluta dalla sinistra”, così termina Fabrizio Rossi.