Lo ha fatto l’europarlamentare Dario Tamburrano, M5S: “La documentazione ha incongruenze interne e caratteristiche tali che la rendono secondo noi inutilizzabile”

Triana: L’europarlamentare Dario Tamburrano, M5S, ha presentato alla Regione Toscana la richiesta ufficiale di annullare il procedimento per la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e per l’autorizzazione di una nuova centrale geotermoelettrica sul Monte Amiata, quella di Triana.

“La documentazione presentata dal proponente, la società Enel Green Power, ha incongruenze interne e caratteristiche tali che secondo noi la rendono inutilizzabile”, riassume Tamburrano.

“Lo Studio di impatto ambientale contiene informazioni discordanti a proposito delle emissioni di mercurio che Triana produrrebbe: a seconda delle pagine, sono stimate in 0,9 chili all’ora (900 grammi) oppure 0,9 grammi all’ora. Schemi e carte topografiche sono il più delle volte così sfocati da essere assolutamente illeggibili”.

La documentazione per la Valutazione di Impatto Ambientale deve essere a disposizione di tutti i cittadini affinché essi possono presentare osservazioni che mettono in evidenza carenze e difetti del progetto rispetto ad ambiente e salute e rispetto alle norme regionali, nazionali ed europee.

“Ma come è possibile, in queste condizioni, studiare il materiale e presentare le osservazioni?”, domanda Tamburrano.