Grosseto: "Italia, per precisione provincia di Grosseto, anno 2018. Roba da non credere - scrive il Coordinamento Sinistra Italiana Provinciale -: mentre la Lega crea assurdi allarmismi atti solo a suscitare sentimenti razzisti finalizzati al consenso elettorale chiedendo che gli immigrati non frequentino gli edifici scolastici perché potrebbero trasmettere l'Aids....forse con il pensiero, Anton Francesco Vivarelli Colonna, che con la Lega ci governa in città ed in Provincia, propone ai Presidi che non hanno aule disponibili la mattina di mandare a scuola i ragazzi nel pomeriggio.

Ebbene si, nero su bianco, il Presidente della Provincia di Grosseto nei giorni scorsi ha scritto ai dirigenti scolastici che chiedevano adeguati spazi didattici dicendo che la Provincia "non ha più nuovi locali da assegnare né soluzioni valide per reperirli e che eventuali iscrizioni in eccesso rispetto al numero massimo consentito dagli spazi a disposizione dovranno essere gestite ed organizzate nell'ambito dell'organizzazione scolastica, ovvero con una diversa articolazione dell'orario scolastico".

Come nell'Italia delle macerie della seconda guerra mondiale Vivarelli Colonna suggerisce ai presidi di arrangiarsi, di organizzare "doppi turni" e di far frequentare la scuola nel pomeriggio perché la mattina non ci sono aule e la Provincia non ha soldi. Siamo basiti: se da Roma non arrivano le risorse necessarie per mandare a scuola i nostri ragazzi Vivarelli Colonna, invece di fare certe proposte, dovrebbe protestare fino ad incatenarsi davanti ai palazzi del Governo . Tra l'altro al Governo c'è proprio l'alleato leghista, quello che invece di pensare ai veri problemi della scuola e degli edifici scolastici, nel nostro paese solo 1 edificio su 4 è a norma sicurezza, preferisce altri argomenti, tra cui gli immigrati per distrarre i cittadini dai veri problemi di questo paese".