Magliano in Toscana: “Geotermia a Magliano in Toscana ? No grazie. Il nostro programma punta tutto sul benessere dei cittadini: per garantire benessere dobbiamo garantire un territorio sano, fatto di sana agricoltura, e di un turismo specializzato 4.0, arricchito dalle bellezze uniche come quelle che solo Magliano in Toscana offre. La geotermia la lasciamo ad altri, a quelli che ancora credono che sia  un’energia alternativa e pulita.”

Sono le parole di Diego Cinelli, candidato Sindaco per la Lista Civica “ Magliano Comune Aperto” che interviene su un tema caro alla popolazione del territorio. Cinelli risponde  così a dubbi o perplessità e ad accuse fatte dagli avversari.

“Tutta la mia squadra, e io in prima fila, - precisa Cinelli - siamo assolutamente contrari alla realizzazione di centrali geotermiche all’interno del nostro territorio comunale. E questo lo facciamo non solo, come qualcuno può pensare, perché oggi potrebbe essere conveniente schierarsi contro queste politiche; lo facciamo perché abbiamo ascoltato esperiti, pro e contro, abbiamo fatto un’analisi delle ricadute sul territorio e soprattutto abbiamo ascoltato la voce dei nostri concittadini, i veri protagonisti delle decisioni di una sana e rispettosa politica.

Siamo talmente sicuri delle negative ripercussioni di tali scelte che, come richiesto dai nostri elettori, faremo incontri con i Comuni limitrofi per cercare di dissuaderli da ciò che noi sosteniamo sia una scelta scellerata. Cosi come confermato nel corso del mio precedente mandato – sottolinea il candidato- torno a ribadire un no secco, senza se e senza ma, all’ipotesi di un impianto geotermico sulla nostra terra.

Confermo la mia volontà ad organizzare, una volta eletto, una tavola rotonda con esperti di diverso orientamento sulla questione e, se necessario, metterò in atto tutte quelle iniziative consentite dalla legge per sensibilizzare la Regione affinché comprenda la necessità di tenere nel giusto conto l’esigenza di rispettare la volontà dei residenti che è – conclude - senza alcun dubbio quella di preservare l’integrità del territorio maglianese. Più che una energia pulita siamo infatti convinti che la geotermia sia una vera fonte di interessi economici”.