Stampa
eugenio palazzini casapound.jpgFirenze: “La Regione Toscana fa un uso spregiudicato e vergognoso dei soldi pubblici”, parla così Eugenio Palazzini, responsabile regionale di CasaPound Italia, commentando il finanziamento di 500 euro al mese per sei mesi a favore dei disoccupati, una misura decisa dal governo, che ha delegato per l'individuazione dei criteri le amministrazioni regionali. 
“In Toscana, però, la giunta non ha fissato particolari parametri - continua Palazzini - e basta essere disoccupati da 12 mesi e residenti al momento di pubblicazione del decreto, cioè dal febbraio scorso. Si tratta quindi di una misura che non guarda in faccia alla situazione familiare (figli o disabili a carico), alla nazionalità del richiedente o alla sua permanenza sul nostro territorio. Non è previsto nemmeno un numero massimo di richiedenti per nucleo familiare e non sono richieste rendicontazioni di come vengano usati i soldi, o previsti corsi professionalizzanti per chi ottiene la misura.” 
 
“Si tratta quindi di soldi pubblici - ben 29 milioni di euro - che la Regione sta regalando senza alcun vincolo: vale solo l’ordine di arrivo, e pare che tra le prime a saperlo ci siano state, casualmente, le associazioni di sinistra. Ora la ressa ai Centri per l’impiego è totale. Siamo davanti a una gestione spregiudicata dei soldi pubblici e a un’offesa ai tanti disoccupati ignari di questo bando vergognoso. Innanzitutto occorreva dare dei criteri, primo fra tutti quello di preferenza per gli italiani disoccupati. Servono politiche però serie per garantire lavoro stabile, sicuro e ben pagato - conclude il responsabile di CasaPound - non delle costose mance.”
Categoria: POLITICA
Visite: 356

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information