elezioni Camera_dei_Deputati.jpgChi ha vinto in queste elezioni? I numeri sono chiari: i vincitori sono Centro-Destra e M5S. Vogliamo, però, andare oltre i consensi, così da permettere una analisi diversa.  In sintesi, ha vinto il "buco". Vediamo. Riprendiamo uno schema che avevamo già pubblicato (1) e che riguarda i "buchi", ovvero, le mancate coperture relative alle spese che i vari contendenti ci avevano prospettato.

Il primo, per assenza di coperture, è il M5S: 64,2 miliardi.
I secondi sono Lega e Forza Italia: 53,8 miliardi.
Terzo, Liberi e Uguali: 48,2 miliardi.
Quarto, il Pd: 38,2 miliardi.
Quinto, + Europa: 3 miliardi.

Il M5S ci presenta un conto da 64,2 miliardi e il Centro-Destra di 53,8 miliardi. Sono i vincitori elettorali e, contestualmente, sono "i vincitori" dell'aumento della spesa pubblica senza coperture, il "buco", appunto.

Appena uno dei vincitori tentasse di rispettare quanto promesso, oppure, provasse ad avviare operazioni del tipo seconda moneta, ovvero, di aumentare il debito pubblico, cioè il "buco", i mercati ci presenterebbero il conto: non salato, salatissimo.

Vedremo quanto si rispetteranno le promesse e quante scuse si presenteranno per non mantenerle (2). Scuse che saranno fatte digerire: per questo ci sono i talk show, le fumerie d'oppio (mediatiche, s'intende), nei quali si "intortano" i cervelli.

1) https://www.aduc.it/comunicato/elezioni+2018+debiti+che+partiti+ci+vogliono_27553.php
2) https://www.aduc.it/comunicato/elezioni+2018+al+miglior+offerente_27369.php


Primo Mastrantoni, segretario Aduc