Stampa
Categoria: OGGI PARLIAMO DI...
Visite: 1108

Grosseto centro storico.jpgRubrica settimanale di approfondimento culturale, storico, educazione civica, scuola e attualità.

di Simonetta Baccetti

 

Nel 1982, ICOMOS ha dichiarato il 18 aprile come la Giornata internazionale dei monumenti e dei siti. Ne è seguita quindi l'adozione da parte dell'UNESCO durante la 22a conferenza generale. Da allora il 18 aprile rappresenta  la Giornata internazionale dei monumenti e dei siti, giorno per celebrare e promuovere il patrimonio culturale.

baccetti simonetta.jpgQuando parliamo di  patrimonio culturale, ci riferiamo ad una  importante  risorsa  per il territorio, se poi pensiamo al nostro paese, l’Italia, il tutto diventa ancora più strategico considerato che ha un  patrimonio tra i  più ampi a livello mondiale.

Gli esperti ci dicono:

“Il patrimonio culturale è un concetto ampio che comprende paesaggi, luoghi storici, siti, ambienti costruiti dall’uomo, esperienze di vita.”

Grosseto come tutte le altre città ha un suo patrimonio storico-culturale,  importante, fatto di monumenti, siti archeologici, personaggi, ambienti, e molto altro.

Sapete benissimo che non sarà possibile elencarli tutti, mi scuso già per quello che non riuscirò a scrivere, ma per elencarli tutti bisognerebbe scrivere un libro e non un articolo.

Le Mura. 

Le mura medicee di Grosseto, di circa 3.000 metri, a forma esagonale, con i suoi sei bastioni angolari, che tutt’oggi possiamo ammirare nella sua integrità. Gli esperti ci dicono che: “fino  al 1757,  le mura erano circondate da un fossato ed un argine in terra battuta”. Le mura  che una volta rappresentavano  la difesa della città, oggi  si presentano  l’ideale per una bella passeggiata, all’interno di un antico  percorso storico.

grosseto mura medicee cassero senese.jpg

 

Giardino dell'Archeologia.

Il Giardino dell'Archeologia sito dietro la Chiesa di San Francesco, vi sono alcuni   dei reperti archeologici provenienti dagli scavi effettuati nel 1833 a Bagno di Roselle.

giardino archeologia grosseto.jpg

 

Piazza Dante.

Il centro della città, piazza Dante, dove al centro si trova la statua dedicata a  Leopoldo II di Lorena, detto Canapone. Scultura che ci parla di malaria,  di liberazione dalla malaria, dove viene rappresentato il Grifone, simbolo di Grosseto, realizzata dallo scultore ascianese Luigi Magi. In piazza Dante Alighieri,  troviamo  Palazzo Aldobrandeschi conosciuto dai grossetani come  Palazzo della Provincia. In passato al suo posto sorgeva il Palazzo del Podestà.

grosseto piazza dante.JPG

 

La chiesa di San Pietro.

Nella principale via del centro storico di Grosseto, Corso Carducci, vi è la Chiesa di San Pietro, in stile Romanico, gli esperti ci dicono che viene menzionata nella bolla di Papa Clemente III del 1188.

chiesa san pietro grosseto.png

 

Il Duomo.

La sua costruzione inizia nel 1294, nel corso degli anni poi è stato sottoposto a numerose modifiche, vale la pena visitarlo, un vero gioiello. All’interno si possono ammirare  le vetrate quattrocentesche originali ,  l'altare della Madonna, la fonte battesimale e molto altro.

Duomo Grosseto.JPG

Molto altro ci sarebbe di cui parlare, Roselle, Parco della Maremma, la nostra costa, tutto il centro storico, piazza San Michele,  il monumento a Giuseppe Garibaldi, sul bastione Garibaldi e il monumento a Giuseppe Mazzini, sul bastione Molino a Vento, la chiesa di San Francesco, ecc, ecc, ecc. L’elenco sarebbe lungo.

Con oggi, in questa giornata, ho solo voluto accendere nuovamente i riflettori su Grosseto, poco  ho detto, tanto ci sarebbe da dire, non camminiamo per la nostra città sempre con gli occhi rivolti verso il basso, osserviamo, informiamoci, allarghiamo l’orizzonte del nostro sguardo, perché Grosseto ha molto da raccontare, ha un importante patrimonio culturale, da tramandare alle future generazioni.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information