Stampa
Categoria: OGGI PARLIAMO DI...
Visite: 628

Italia bandiera.jpgRubrica settimanale di approfondimento culturale, storico, educazione civica, scuola e attualità.

di Simonetta Baccetti

L’articolo di oggi lo voglio dedicare al nostro Tricolore.

Il 14 marzo 1861, data importante, il tricolore diviene la bandiera ufficiale del Regno d'Italia.  Oggi come sempre è doveroso dedicare spazio al nostro tricolore, verde, bianco e rosso,  a bande verticali, che hanno un  significato ben preciso, “ il verde per ricordare i nostri prati, il bianco per ricordare le nevi delle nostre montagne e il rosso  per ricordare il sangue versato dai nostri soldati durante le guerre “.

coccarda tricolore baccetti.pngLa storia ci racconta che il tricolore italiano  nasce a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797, quando il Parlamento della Repubblica Cispadana, decreta:

“che si renda universale lo Stendardo o Bandiera Cispadana di Tre Colori Verde, Bianco, e Rosso, e che questi tre Colori si usino anche nella Coccarda Cispadana, la quale debba portarsi da tutti”.

L’obiettivo era  distinguere il contingente italiano, nell’esercito  di Napoleone, nelle repubbliche Cispadana e Cisalpina. In seguito i colori Verde, Bianco, e Rosso, divennero espressione  del nostro Risorgimento ed è  proprio in questi anni che la bandiera venne avvertita non più come segno  militare, ma  del popolo, delle libertà conquistate e  della nazione.

baccetti per rubrica.jpgNei decenni che seguirono il Congresso di Vienna, il vessillo tricolore fu frenato dalla Restaurazione, ma continuò ad essere innalzato, quale emblema di libertà, ricordiamo le  rivolte mazziniane e  l’ impresa dei fratelli Bandiera. Goffredo Mameli,  ventenne e patriota, nel suo Canto degli Italiani, nel 1847 "Raccolgaci un'unica bandiera, una speme", usava parole che ci raccontano emozioni, patriottismo, voglia di un’Italia unita.  

Nel 1848, il tricolore  fu adottato nel regno di Sardegna dai Savoia, inserendovi  il loro scudo, in seguito  con l’unità d'Italia nel 1861 diventò la bandiera del Regno d’Italia.

“La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni”, recita l’articolo 12 della Costituzione italiana".

Nel 1946 lo scudo dei Savoia fu eliminato. La storia del nostro tricolore la conosciamo tutti, non voglio oggi fare un racconto storico, ma solo ricordare il valore del nostro tricolore, perché la bandiera italiana rappresenta tutti noi, l’unità della Nazione, vederla sventolare provoca grandi sentimenti d’orgoglio.

In questo momento difficile del nostro Paese, il Vessillo italiano ci fortifica ancor di più.

 L’articolo 292 del codice penale disciplina le modalità di esposizione e la difende da atti di vilipendio.

Concludo con …………

“E la bandiera dei tre colori

sempre è stata la più bella,

noi vogliamo sempre quella,

noi vogliam la libertà,

noi vogliamo sempre quella,

noi vogliam la libertà,

la libertà, la libertà!”

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information