vale rossi moto.jpgdi Raffaello Milani

E quel momento alla fine è arrivato, l’eterno giovane scanzonato e allegro, il giullare che tanto ci ha tenuto “in piedi sul divano!!!” alla fine a detto basta.

ValeRossi46 ha messo la parola fine alla sua epopea motociclistica dopo oltre 20 anni di grande carriera in cui a parte i 9 titoli mondiali ci ha stupito anche per le sue gag dopo ogni vittoria. Fin da ragazzo era un predestinato, e il futuro poi gli ha riservato il massimo possibile. Ieri Vale ha messo la parola fine agli epici duelli che lo hanno visto trionfare su Max Biaggi, Gibernau, Stoner, e molti molti altri.

Il circus motoristico perde una figura immensa che ha avuto la forza di farsi apprezzare in ogni circuito dove ha messo le ruote. Un gran personaggio che o si ama o si odia, furbo, scaltro, un vero cecchino del sorpasso impossibile, mai disposto a porgere l’altra guancia. Buono a lasciare al Honda per passare in Yamaha e togliersi la soddisfazione di vincere subito all’esordi fermandosi a godere della vittoria accanto alla sua mitica M1. Ha dato “paga” sempre col sorriso sulle labbra a gente di gran calibro che hanno avuto la “sfortuna” di trovarselo in mezzo alla pista. Ricordo la faccia tesa di Gibernau dopo quel mitico sorpasso a Jerez nel 2005, solo un pazzo scatenato come il ricciolo di Tavullia poteva inventarsi.

Cedere il podio a quel ragazzetto fu per il catalano Sete davvero dura dopo una gara condotta per buona parte dei giri, ma che al momento opportuno il caimano marchigiano (è nato infatti ad Urbino coetaneo di un altro artista che come lui ha fatto delle pennellate un vanto) l’ha azzannato e steso. Che dire poi di quel fuori pista a Laguna Seca nel 2008 al “cavatappi” che mise in ordine le gerarchie con un grandissimo Casey Stoner, nella curva più difficile, dove mai nessuno sarebbe passato se non lui, e solo dopo di lui altri lo hanno imitato. Altra vittima prediletta fu Jorge Lorenzo, nel 2009 al GP di Catalunya si invento davvero l’impossibile beffando il maiorchino all’ultimo giro.

Vediamo ora cosa succederà la Prossima settimana!

E ora? Cosa ci riserva il mito di Tavullia? Correrà ancora in macchina come aveva detto? A che livelli? Continuerà a deliziarci con le sue gag? Io da Valentiniano sfegatatissimo spero di poterlo riapprezzare ancora, di rivedere i suoi riccioli ribelli danzare sugli schermi. Chissà se ci saranno eredi ai suoi livelli che sapranno unire quelle caratteristiche che lo hanno fatto grande. Certo chi gli ha conteso lo scettro finora ha dimostrato forse superiorità nella guida, negli ultimi anni, ma a livello umano non ce n’è per nessuno. Li ha talmente surclassati che sarà difficile che i vari Marquez, Quartararo, Vignales, e compagnia cantante non riusciranno mai a farmi “saltare sul divano”… Peccato ma sono davvero contento per aver vissuto la sua epopea fantastica. Forza Vale46 sarai sempre il re del MotoGP….

Buona settimana e al prossimo evento, intanto aspetto i vostri commenti.